Museo Revoltella
 




Oscar Hermann Lamb nacque a Trieste nel 1876. Come tanti pittori triestini studiÚ a Monaco, dove rimase per un biennio, tra il 1895 e il 1896. Subito dopo proseguì gli studi a Roma e dal 1900 decise di stabilirsi a Vienna. A questa fase risale la sua amicizia per lo scultore friulano Alfonso Canciani - pure residente a Vienna - a cui dedicÚ un ritratto, documentato nell'archivio del Museo Revoltella. Impegnato soprattutto nello studio della figura, in questi anni produceva grandi composizioni d'impronta divisionista (si veda la tela "I fonditori" del 1903, acquistata dal Museo Revoltella). TornÚ a Trieste solo nel 1921 e le sue opere comparvero nelle prime esposizioni del dopoguerra. Il soggetto più ricorrente nella produzione della maturità era divenuta la figura femminile, alla quale egli sapeva dare le più diverse interpretazioni, sempre caratterizzate, perÚ, da una raffinata eleganza e da una profonda sensualità.
L' "Amazzone",datata 1932, è un'opera molto rappresentativa del suo stile maturo.
Negli anni Trenta, non riuscendo a reintegrarsi nell'ambiente triestino, si trasferì nuovamente a Vienna, dove morì nel 1947.






© 2017 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura