Museo Revoltella
 




Allievo all'Accademia di Brera, Sebastiano De Albertis si formÚ nello studio di Domenico e Gerolamo Induno. La sua pittura è in larga parte strettamente intrecciata alla sua intensa partecipazione alle vicende militari risorgimentali. La battaglia di Pastrengo, giunta al museo nel 1913 proveniente dal mercato antiquario triestino, è una delle redazioni (con varianti) dell'opera forse più celebre di De Albertis, la "Carica dei carabinieri a Pastrengo", presentata alla Promotrice di Torino del 1880 e acquistata dal re Umberto I. L'artista isola uno dei momenti dell'evento bellico di Pastrengo, il 30 aprile 1848, forse il più importante della prima guerra d'indipendenza. Come spesso in De Albertis, specie a partire dagli anni ottanta, i ricordi delle campagne militari vissute in prima persona trascolorano a distanza di molti anni in una pittura ricca di una freschezza che non è solo data dal tocco veloce, ma è come se la memoria del fatto cruento conservasse ormai solo il senso del movimento frenetico e festoso, quasi di un carosello.





© 2017 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura