Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [19 gennaio 2018]
Mattinate Musicali Internazionali 2017 2018


XVII° edizione Mattinate Musicali Internazionali
Domenica 21 gennaio 2018
 

Domenica 21 gennaio alle ore 11.00 presso l'Auditorium “Marco Sofianopulo” del Museo Revoltella di Trieste, si terrà il consueto appuntamento con le Mattinate Musicali Internazionali con un concerto dedicato alla musica del compositore francese Claude Debussy, dal titolo “Omaggio a Claude Debussy nel centenario della morte - Chansons per pianoforte e voce”.  L'evento è organizzato in collaborazione con l'Associazione “Sergio Gaggia” e vedrà come protagonisti il duo composto dal mezzosoprano Victoire Bunel e dal pianista cividalese Andrea Rucli.
La rassegna, che sta avendo un ampio successo da parte del pubblico, è organizzata dalla Nuova Orchestra Ferruccio Busoni con la direzione artistica del Maestro Massimo Belli, in collaborazione con il Museo Revoltella di Trieste, il Comune di Trieste, l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG e la Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali. Grazie all'azienda vinicola Attems Frescobaldi di Capriva del Friuli, dopo il concerto, seguirà un piacevole brindisi augurale tra il pubblico e gli artisti.
Vi invitiamo a consultare il sito dell'orchestra "Ferruccio Busoni" www.orchestrabusoni.it e la pagina facebook e quello del Museo Revoltella www.museorevoltella.it per maggiori informazioni.

 


Programma

Omaggio a Claude Debussy nel centenario della morte (1918 – 2018)
Chansons per pianoforte  e voce
Victoire Bunel mezzosoprano
Andrea Rucli pianoforte


Claude Debussy nel centenario della morte (1918 – 2018)

I più importanti cicli di Chansons per piano e voce

Ernest Chausson 
Chanson perpetuelle (testo di Charles Cros)

Claude Debussy
Trois Chansons de Bilitis (testi di Pierre Louys)
La Flûte de Pan
La Chevelure
Le Tombeau des Naiades

Trois Chanson de France (testi di Charles d'Orleans)
Le temps a laissé son manteau
La grotte
Pour ce que Plaisance est morte

dalle Fêtes galantes  (testi di Paul Verlaine)
En sourdine
Colloque sentimental


Trois Ballades de François Villon (testi di Francois Villon)
Ballade de Villon à s'Amye
Ballade que fait Villon à la requête de sa mére pour prier Nostre – Dame
Ballade des femmes de Paris

Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé
Soupir
Placet futile
Eventalil

Victoire Bunel

Riconosciuta per la sua grande musicalità e il suo ricco timbro vocale, Victoire Bunel ha conseguito nel 2013 l'ammissione al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi (CNSMDP) con la votazione più alta, dove ha studiato con Valérie Guillorit. La sua sensibilità artistica è stata sviluppata, in larga misura, alla Maîtrise de Radio France, dove ha ricevuto un'educazione musicale e vocale di altissima qualità sotto la direzione di Toni Ramon. Ha poi aderito al Département Supérieur pour Jeunes Chanteurs, fondato e diretto da Laurence Equilbey, dove ha superato il suo Diplôme d'Etudes Musicales (diploma di studi musicali) con distinzione, premiato all'unanimità dalla giuria. Victoire Bunel si è inoltre laureata alla Sorbona nel 2009 con una laurea in musicologia. Il giovane mezzosoprano ha già sviluppato un vastissimo repertorio. Ha già tenuto recital di melodie francesi e Lieder con pianoforte nella Wigmore Hall a Londrea (Crying out Loud cycle), il Théâtre impérial de Compiègne, al Petit Palais di Parigi. E' stata inoltre solista con l'orchestra, in particolare sotto la direzione di Emmanuelle Haïm all'Hôtel National des Invalides. Recentemente è stata invitata alla radio francese France Musique sullo spettacolo Gaëlle Le Gallic "Génération jeunes interprètes", assieme alla pianista Sarah Ristrocelli, con la quale ha vinto il premio speciale Gabril Fauré - Déodat de Séverac all'VIII Concours International de Mélodie Française (Concorso internazionale di melodie francesi) a Tolosa. Tra le master frequentate spiccano quelle con Udo Reinemann di Bruxelles dove ha lavorato tra l'altro con Anne Sofie von Otter, Julius Drake e Dietrich Henschel. Anche il mondo dell'opera le sta aprendo le sue porte: all'Abbazia di Royaumont, ha debuttato sul palcoscenico nel ruolo di Abel in Cain di Scarlatti con Stéphane Fuget. Nel 2013 è stata il Valetto nell'Incoronazione di Poppea di Monteverdi a Parigi, poi Miss Page in Die Lustigen Weiber von Windsor di Otto Nicolaï, e ancora Mélisande in Pélleas et Mélisande di Debussy a Parigi, Martha nel Faust di Gounod con la Royal Academy e recentemente Jenny in The Threepenny Opera di Kurt Weill allo Shoreditch Town Hall di Londra e Speranza in L'Orfeo di Monteverdi al Festival de Beaune. Prossimamente Victoire Bunel sarà Théone in Phaëton di Lully a Perm (Russia) e all'Opéra Royal de Versailles (Francia) con Le Poème Harmonique (direzione di V. Dumestre). È sostenuta dalla Fondazioni Meyer, Safran, dalla Fondazione Tokyo e dalla Fondazione Accenture.
Andrea Rucli, pianista, si è diplomato al Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di M°Alessandro Specchi. Vincitore in numerose competizioni pianistiche di primi e secondi premi – concorsi di Alberga, Como, Aversa ecc.- , suona da più di venticinque anni sia come solista che in svariate formazioni cameristiche, collaborando con figure di primo piano del concertismo. E’ stato prima allievo, poi partner in duo pianistico e assistente per più di 10 anni, del pianista russo Konstantin Bogino, mentre ora continua da diversi anni un sodalizio di arte e amicizia pianamente soddisfacente con il violista e compositore Vladimir Mendelssohn.
Ha partecipato a prestigiosi festival di musica da camera, tra cui quelli di Portogruaro (per nove anni di cui sette anni consecutivi), della Settimana Musicale al Teatro Olimpico di Vicenza, di Kuhmo in Finlandia (dove sarà ospite nel 2013 per la nona volta), della Società della Musica da Camera al Teatro dell’Ermitage di San Pietroburgo, del Sound Jerusalem in Israele, del Festival Pontino, del Cantiere di Montepulciano ecc.
Ha registrato in cd brani cameristici di E.Chausson con i Cameristi di Verona, opere di Dvorak a 4 mani assieme al M°Bogino, in prima assoluta un quartetto di Daniele Zanettovich. le due sonate di Robert Schumann e le romanze di Clara Wieck, assieme al violinista Lucio Degani. In prima mondiale ha registrato opere per pianoforte solo e di musica da camera della compositrice russa Ella Adaiewsky,coronamento di un lavoro di riscoperta promosso dall’Associazione Sergio Gaggia, di cui si sono occupati anche le riviste Amadeus, Musica e a più tappe Radio 3 Suite.
Nel giugno 2011 è uscito un altro cd con opere della compositrice russa per la prestigiosa etichetta DYNAMIC. Nel gennaio 2010 e nel febbraio 2012 si è esibito per i “Concerti del Quirinale” in diretta radiofonica sul III canale RAI ed in circuito Euro Radio, presentando rispettivamente “La Pantomima Rinata”, produzione della Gaggia 2006, ricostruzione musicale di Vladimir Mendelssohn della Pantomima k446 di W.A.Mozart, con una commedia dell'arte appositamente scritta da Quirino Principe e un programma costruito per la giornata del Ricordo.
E’ stato giovanissimo di concorso ministeriale presso il Liceo Musicale Pareggiato “G.Puccini” di Gallarate per l’insegnamento di pianoforte principale.






Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2018 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura