Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [21 dicembre 2015]
Iniziative del museo nel periodo delle festivitÓ


Il Barone accoglie i visitatori teatro e visite al museo Revoltella
In occasione delle festività natalizie il Museo Revoltella propone una serie di iniziative che coinvolgono la storia della dimora storica e delle collezioni museali. Due spettacoli, ambientati nelle sale del palazzo storico, e le visite guidate, permetteranno ai visitatori di conoscere la storia e l'arte a Trieste. Per gli spettacoli, con il barone interpretato da Lorenzo Acquaviva, sarà necessaria la prenotazione (prezzo del biglietto 12 euro), mentre le visite guidate, a cura delle dr.sse Barbara Coslovich e Serena Paganini, necessitano soltanto del pagamento del biglietto di entrata al museo (per un massimo di 25 visitatori).

Calendario degli spettacoli al Museo Revoltella:

Un caffé con il Barone (interpreti: Lorenzo Acquaviva, Valentino Pagliei, regia di Davide Del Degan)

Sabato 26 dicembre, ore 17.00 e 18.00
Domenica 27 dicembre, ore 11.00, 17.00, 18.00
Lunedì 28 dicembre, ore 17.00 e 18.00

Il Barone e L'Arciduca (interpreti: Lorenzo Acquaviva, Ivan Zerbinati, regia Davide Del Degan, testo di Lino Marrazzo)

Mercoledì 6, giovedì 7, venerdì 8, sabato 9 gennaio 2016, ore 17.00 e 18.00
Domenica 10 gennaio, ore 11.00, 17.00 e 18.00

Visite guidate (a cura delle dr.sse Barbara Coslovich e Serena Paganini)

Sabato 26 dicembre, ore 11.00, visita al palazzo baronale e alla mostra ivi allestita “Trieste semiseria”
Domenica 27 dicembre, ore 16.00, visita alla Galleria di Arte Moderna
Lunedì 28 dicembre, ore 11.00, visita al palazzo baronale e alla mostra ivi allestita “Trieste semiseria”
Mercoledì 30 dicembre alle ore 16.00, visita alla Galleria di Arte Moderna
Sabato 2 gennaio, ore 16.00, visita alla Galleria di Arte Moderna
Mercoledì 6 gennaio, ore 11.00, visita al palazzo baronale e alla mostra ivi allestita “Trieste semiseria”

 


 





Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2017 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura