Museo Revoltella


Trieste [03 novembre 2015]
Si apre la mostra Trieste semiseria sull'illustrazione satirica a Trieste


 

Sarà inaugurata domani, mercoledì 4 novembre, e aperta al pubblico giovedì 5 novembre, la mostra "Trieste semiseria. Parodia, umorismo, satira, nella cultura figurativa triestina tra Otto e primo Novecento, curata da Vanja Strukelj e allestita su progetto di Gigetta Tamaro e Lorenzo Michelli nel palazzo baronale e al terzo piano di Palazzo Brunner.

Per saperne di più v. alla voce ESPOSIZIONI

La mostra ripercorre oltre sessant'anni di stampa satirica a Trieste, a partire dalla prima testata di questo genere, Il Diavoletto, uscita nel 1848, e fino alla vigilia della prima guerra mondiale. Uno spazio notevole è riservato alla collezione di album illustrati francesi e di riviste inglesi posseduta da Pasquale Revoltella e conservata nella sua biblioteca. E' la prima volta che questo prezioso nucleo viene studiato e pubblicato.

Ma la mostra si prefigge soprattutto di indagare nella folta produzione cittadina che ha visto alternarsi nei decenni, in parallelo con le vicende politiche e sociali della seconda metà dell'Ottocento, numerose testate dei più svariati orientamenti, tutte corredate, però da originali vignette create spesso dai migliori artisti cittadini.

Non manca un'ampia sezione dedicata alla storia del Circolo Artistico triestino, sodalizio particolarmente attivo e vivace, teatro di dibattiti e scontri ma anche di feste e di mostre, molte delle quali concepite come vere e proprie burle.

 

 


 







© 2015 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura