Museo Revoltella


Trieste [01 novembre 2013]
L'offerta culturale di Trieste per il ponte di Ognissanti


LE “PROPOSTE” CULTURALI DEL COMUNE PER IL “PONTE DI OGNISSANTI” CON   NUOVE OPPORTUNITÀ E INTERESSANTI PROMOZIONI.
E NELLA FESTA DEL PATRONO SAN GIUSTO, DOMENICA 3, INGRESSO GRATUITO IN TUTTI I CIVICI MUSEI

Nuove opportunità e interessanti iniziative e promozioni in ambito culturale vengono proposte dal Comune di Trieste a favore di turisti e cittadini in occasione del “ponte di Ognissanti” dei prossimi giorni, ma non solo.
Con una serie di delibere dell’Assessorato alla Cultura, approvate nell’ultima seduta della Giunta Municipale, è stato stabilito infatti di istituire, in collaborazione con il Consorzio Promotrieste, una specifica promozione per i visitatori delle mostre “Kounellis Trieste” al Salone degli Incanti-ex Pescheria e “Theatrum Mundi” di Jagoda Buic al Civico Museo Revoltella (nelle foto a destra) e della mostra-mercato dell’antiquariato “Triesteantiqua” che si svolge dal 2 al 10 novembre alla Stazione Marittima.
In pratica, chi vorrà visitare le mostre di Kounellis e/o della Buic, se già munito del biglietto d’ingresso intero a “Triesteantiqua” potrà beneficiare dell’ingresso ridotto alle mostre comunali: 4 Euro per “Kounellis Trieste”, 5 Euro per “Theatrum Mundi” o 7 Euro “cumulativo” per visitarle entrambe.
Viceversa, chi sarà già in possesso del biglietto d’ingresso intero ad almeno una delle due mostre comunali, potrà entrare a “Triesteantiqua” con un biglietto ridotto a 6 Euro.
Da ricordare che, al di là della promozione legata a “Triesteantiqua”, è già “vigente” – e lo sarà fino al 6 gennaio 2014, data prevista di chiusura delle due esposizioni al Revoltella e all’ex Pescheria -, la possibilità vantaggiosa di acquistare un biglietto unico cumulativo da 10 Euro (intero, o 7 Euro il ridotto) per visitare sia il “Theatrum Mundi” di Jagoda Buic che “Kounellis Trieste”.

Inoltre, oltre alla già nota opportunità di ingresso gratuito a tutti i Civici Musei e Sale comunali la seconda domenica di ogni mese (stavolta sarà domenica 10 novembre), a favore di residenti, studenti universitari e ricercatori che svolgono la loro attività in istituti con sede nel Comune di Trieste, la Giunta ha stabilito la novità dell’estensione dell’accesso gratuito a tutti i Civici Musei e mostre - comprese quelle citate su Kounellis e sulla Buic – anche alla giornata festiva del 3 Novembre, dedicata a San Giusto, Patrono della Città (che quest’anno cade di domenica, n.d.r.), e ciò analogamente a quanto avviene – è spiegato nella delibera – in altre “città d’arte”.
E infine, con effetto immediato, e quindi già da questi giorni, la Giunta ha stabilito di rendere del tutto gratuiti, in tutti i giorni di apertura, gli ingressi all’Orto Botanico di via Marchesetti, nonché ai Musei Morpurgo, di Storia Patria e Collezioni “Stavropulos” tutti con sede in via Imbriani, e ciò anche nell’intento di stimolare alla visita di questi siti finora non molto frequentati.
Intanto – come già comunicato – numerose altre proposte culturali contrassegnano questo inizio festivo di Novembre:
per quanto riguarda i Musei Scientifici, apertura continuata dalle ore 10 alle 17, dell’Aquario Marino in tutte e tre le giornate dell’1, 2 e 3 novembre;
“tre giorni” di apertura anche al Museo di Storia Naturale di via dei Tominz (orario 9 – 13), con visite guidate sabato 2, alle ore 9.30 e alle 11.30, su "L'Era dei Carsosauri: sulle tracce dei dinosauri del Carso";
al Museo del Mare di Campo Marzio, apertura il 2 e 3 novembre (dalle 9 alle 13) con la mostra fotografica "Ponterosso: storia del Canal Grande di Trieste" e la mostra storica sull'Imperial Regia Marina Austro-Ungarica, più la visita guidata con Walter Macovaz domenica 3, alle ore 10, sul tema "Tra eliche, prue, reti e vascelli";
Civico Orto Botanico aperto sabato 2 e domenica 3, dalle ore 9 alle 13, per ammirarne gli stupendi colori autunnali, prima della chiusura invernale.
Per il ciclo “Lezioni di storia – I giorni di Trieste”, organizzato dal Comune con Laterza Editori e apprezzatissimo dal pubblico fin dalla sua prima “puntata”, ecco domenica 3, sempre con inizio alle ore 11, l’atteso secondo appuntamento, dedicato stavolta al periodo medioevale e in particolare all’attrattivo tema “1382: la dedizione di Trieste all'Austria” che sarà illustrato dal professor Paolo Cammarosano della nostra Università (introduce la giornalista Arianna Boria).
Da rilevare che, vista la grande partecipazione registrata alla prima “lezione”, questo e tutti i prossimi incontri si terranno nella Sala Grande del  Teatro “Verdi”, anziché al Ridotto.
Infine, nel settore del cinema, e più specificamente della fantascienza, proseguiranno fino a domenica 3 novembre, alla Sala Tripcovich e al Teatro Miela, le proiezioni e gli incontri di “Trieste Science + Fiction – Festival della Fantascienza”, organizzato da La Cappella Underground in co-organizzazione con il Comune.

(a cura dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste)
 







© 2013 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura