Museo Revoltella


Trieste [26 marzo 2013]
In primavera a Trieste! Mostre, itinerari, incontri, fiori veri e fiori dipinti


Trieste non è solo mare, vento che corre, città delle interculturalità.
Trieste può essere natura e verde, quando la primavera appare.
Ci sono tante fioriture tutte da scoprire.
Abbiamo deciso di metterle insieme, per farle diventare una visita piena, una passeggiata nella bellezza.
FIORI DAPPERTUTTO
Siamo partiti dalla ricchezza del Museo Revoltella: vagabondare tra le sue sale cercando fiori sarà certamente un’esperienza divertente e istruttiva. Perché quasi tutti i pittori si sono cimentati con i fiori, talvolta solo per esigenze cromatiche, spesso con valore simbolico. Brani di natura non sempre visibili al primo sguardo, nascosti tra le mani e nei capelli di romantiche fanciulle dell’Ottocento, cresciuti negli anfratti delle rovine o raccolti a mazzi negli angoli dei salotti. I fiori nel museo spuntano dappertutto, negli angoli delle cornici dorate, sulle tappezzerie di seta, sui braccioli intagliati e sui vasi di porcellana. Forse non è così sorprendente: nulla è più adatto dei fiori a rappresentare la bellezza.
PRIMAVERE RIBELLI
Per la rassegna “In primavera a Trieste” un piano del Museo Revoltella si è trasformato nel giardino della contemporaneità. La mostra, dal titolo “Primavere ribelli”, curata da Marco Puntin, raccoglie le opere di James Brown, Massimo Gardone, Antonio Girbes, Robert Gligorov, Gudrun Kampl, Yoshie Nishikawa, Francesca Martinelli, Lucia Pescador, Karin Pliem, Stefano Scheda, Ketty Tagliatti, e Cristina Treppo, che porteranno, con i loro fiori e le loro piante dipinte fotografate e installate, lo scherno e la ribellione al grigiore della contingente quotidianità.
Insieme a questi artisti troverete anche i frutti del talento dei designer selezionati da Its, la piattaforma internazionale che da dodici anni pone la città di Trieste sulla mappa della creatività senza confini.
HORTI TERGESTINI
Non poteva mancare nella nostra rassegna cittadina “Horti Tergestini”, oltre novanta espositori che rappresentano il meglio del florovivaismo italiano accanto ad artigiani che producono oggetti ed arredi per il giardino, nonché una significativa rappresentanza di associazioni.
“Horti Tergestini” non guarda solo alla realtà nazionale ma ha progressivamente coinvolto qualificati espositori provenienti dalla vicina Slovenia e da alcuni paesi dell’est Europa. Alla sua ottava edizione, Horti Tergestini può vantare quasi diecimila visitatori, grazie anche allo scenario in cui è ambientata, il Parco di San Giovanni.
IL ROSETO DI SAN GIOVANNI
Ed è proprio nel parco di San Giovanni che si apre l’occasione di scoprire il grande roseto, segno tangibile dell’intervento di riqualificazione di tutta l’area, che lavorando sul patrimonio storico e urbanistico ha trasformato un ex Ospedale Psichiatrico in un luogo di lavoro e di incontro e di contemplazione per tutta la città. Oggi, nei luoghi del dolore, una valorizzazione di bellezza verde: più di cinquemila rose, una collezione all’altezza di roseti internazionali. E cinquemila tulipani, in un tripudio di colore.
ROSE, LIBRI, MUSICA E VINO
Per godere ancora di più di queste fioriture, nel mese di maggio, all’ora del tramonto, vi invitiamo alle quattro serate culturali di “Rose libri musica e vino”, altra iniziativa già sperimentata, nell’inebriante profumo delle rose sbocciate, in una dimensione di assoluta convivialità.
ORTO BOTANICO
E per chiudere vi suggeriamo la visita all’Orto Botanico, un po’ defilato nella città, ma non per questo meno affascinante. Un’occasione per una passeggiata distensiva in un luogo bello da vedere ma anche ricco di classificazioni sulla flora locale e di consigli sul campo per chi vuole saperne di più. Non poco affascinante la fioritura della peonia, fiore regale e magnifico, ‘Regina dei fiori’ per i cinesi, che più di 1400 anni fa iniziarono a coltivarla a scopo ornamentale, assegnandole poi il posto d’onore nei giardini imperiali.
I GIOVEDì DELLA PRIMAVERA
Per collegare questi mondi botanici e culturali, per costruire un dialogo tra arte e giardini, passione del verde e voglia di arte, saperi antichi e saperi nuovi, provocazioni e contemplazioni, abbiamo programmato i giovedì della Primavera, otto incontri che ci permetteranno di approfondire temi e curiosità con specialisti e amatori.

I GIOVEDì DELLA PRIMAVERA
otto conversazioni al Museo
dalle ore 18 alle ore 19.30
ingresso libero

Giovedì 4 aprile | auditorium
Il profumo della rosa
con Mariangela Barbiero, presidente Associazione Orticola del FVG “Tra fiori e piante”
La rosa di Valentino proiezione del video di Pier Paolo Giarolo, durata 52’

Giovedì 11 aprile | terrazzo
La rosa che c’è
Presentazione del libro pubblicato da EUT Edizioni Università di Trieste, con l’intervento degli autori: Carena, Gardone, Giraldi, Luciani, Matteini, Nimis, Poropat, Rotelli, Vremec, e la curatrice Patrizia Rigoni

Giovedì 18 aprile | auditorium
La peonia di Joseph Rock, una storia di botanica tra avventura e mistero
raccontata da Matteo La Civita,
paesaggista

Giovedì 2 maggio | auditorium
www. Il Cercarose
con Pier Luigi Nimis dell’Università di Trieste, Coordinatore del Progetto SiiT e  Andrea Moro, Responsabile degli apparati di immagini del Progetto Dryades

Giovedì 9 maggio | terrazzo
Api a vista
con Livio Dorigo, veterinario e apicoltore, e Pierantonio Belletti dell’Università di Udine, facoltà di Agraria

Giovedì 16 maggio | auditorium
L’arte del fitorimedio
ne conversano amministratori, ricercatori e artisti

Giovedì 23 maggio | auditorium
Carlo Scarpa e i suoi giardini
con Domenico Luciani, architetto paesaggista

Giovedì 30 maggio | auditorium
Conversazione tra Musei
con Isabella Reale, Conservatrice del Parco Museo di Arte Contemporanea
di Pordenone, e  Maria Masau Dan,
Direttore del Museo Revoltella di Trieste
Parco di San Giovanni
via Valerio (entrata superiore)
bus 17
via S. Cilino (entrata inferiore)
bus 6, 9, 35

13 - 14 aprile 2013
Horti Tergestini

25 marzo - 30 maggio 2013
Le fioriture al Roseto
di San Giovanni

1 - 30 maggio 2013
Rose, libri, musica, vino

Orto botanico
via de Marchesetti 2
bus 25, 26
25 marzo - 30 maggio 2013
La fioriture delle peonie

 La manifestazione è stata realizzata in collaborazione con la Cooperativa Agricola Monte San Pantaleone

 







© 2013 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura