Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [19 dicembre 2010]
Novità al bookshop: creazioni di stoffa ispirate a Roberta di Camerino


UN REGALO DI NATALE DAVVERO UNICO:
I GADGET DEL MUSEO REVOLTELLA ISPIRATI A ROBERTA DI CAMERINO
 
 
La mostra delle creazioni di una stilista di fama mondiale come Roberta di Camerino (aperta fino al 30 gennaio 2011) ha offerto al Museo Revoltella l’occasione per arricchire il proprio bookshop di una serie di gadget progettati e realizzati in esclusiva per il museo da un gruppo di giovani creative che hanno fondato da poco a Gorizia l’associazione “Noi…dell’Arte” e si sono specializzate nella realizzazione di oggetti per i musei.
L’aspetto innovativo del lavoro di questo gruppo, che ha alle spalle una solida formazione tecnica maturata nel glorioso Istituto d’Arte “Max Fabiani” di Gorizia, risiede nella volontà di studiare e recuperare la tradizione artigianale regionale, ma anche i patrimoni conservati ed esposti nei musei, come fonte di ispirazione per la progettazione di nuovi prodotti ad alto valore aggiunto.
Sotto la guida della presidente, Antonella Pizzolongo, docente dell’Istituto d’Arte “Max Fabiani”, le giovani designer di “Noi…dell’Arte” hanno elaborato due progetti per il Museo Revoltella, il primo ispirato a Roberta di Camerino, il secondo alla residenza del barone Revoltella.
Del “Progetto Camerino” fanno parte quattro tipi di oggetti: pochette, collana, portachiavi e segnalibro, ispirati alle famose borse in tessuto della stilista veneziana, con i loro accostamenti così personali in blu, verde e rosso. Per le pochettes sono stati usati preziosi nastri in gros grain intrecciati e cuciti a mano.Lo stesso materiale avvolto e plissettato ha dato forma a insoliti bijoux che rispondono alle nuove tendenze del gioiello contemporaneo.
Ogni gadget, borsetta, collana, segnalibro o portachiavi è un esclusivo pezzo unico creato appositamente per questa esposizione.
Anche il “Progetto Baronale riflette l’abilità di queste giovani designer nella perfetta realizzazione di oggetti di pregio, ma dimostra anche la loro capacità di coniugare le arti applicate del passato con gli stimoli provenienti dalla realtà contemporanea. Gli esempi di design della linea “Baronale” sono accessori ispirati allo stile degli arredi del palazzo del barone Revoltella.  In particolare i damaschi delle tappezzerie, le preziose passamanerie, i cristalli sono state la fonte d’ispirazione per la creazione di collane e borse realizzate in seta che rispondono alle nuove tendenze del design contemporaneo.
Ogni borsa e ogni collana sono un esclusivo pezzo unico creato appositamente per promuovere il Museo Revoltella e le sue collezioni.
 

Gli oggetti, in serie molto limitate, sono in vendita al bookshop del museo (zona ingresso), Via Diaz 27. Informazioni: 040-6754350, oppure bookshop@comune.trieste.it

 


 

 

 





Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2017 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura