Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [26 gennaio 2010]
il programma del corso di storia dell'arte (dal 28 gennaio)


IX CORSO DI STORIA DELL’ARTE 

DEL MUSEO REVOLTELLA

28 gennaio 2010– 28 aprile

 

Introduzione

 Come ogni anno, da ormai dieci anni, il Museo Revoltella propone al pubblico un corso di storia dell’arte aperto a tutti, che si svolgerà dal 28 gennaio al 28 aprile.

Il corso spazia dall’arte antica al ‘900, cercando di venire incontro alle diverse esigenze del pubblico e di seguire contemporaneamente le attività che si svolgono al Museo Revoltella, sia nel settore delle mostre che in quello delle ricerche sul patrimonio. E’ diviso in tre sezioni (Corso classico Corso sul Novecento, Corso sull’Ottocento) curate rispettivamente dalla prof. Maria Caterina Prioglio Oriani, già docente di storia dell’arte nei licei e all’Istituto d’Arte Nordio, nonché ideatrice, nel 2000, di questa iniziativa, che negli anni ha registrato complessivamente più di 2500 iscrizioni e oltre 15.000 presenze, dalla direttrice del Museo Revoltella, e dalla dott. Susanna Gregorat, conservatore del museo con la collaborazione della dott. Barbara Coslovich, coordinatrice dell’attività didattica del museo.

 

Corso classico (prof. Maria Caterina Prioglio Oriani)

E’ intitolato “II mito della classicità nell'arte”, comprende dieci lezioni e si tiene al giovedì.

28 gennaio, 4, 11, 25 febbraio, 4, 11, 18, 25 marzo, 15, 22 aprile

 

Corso sul Novecento” (dott. Maria Masau Dan)

E’ intitolato “Il futurismo e le altre avanguardie degli anni venti”, dura quattro lezioni e si tiene al mercoledì.

3,10,17,24 marzo

 

Corso sull’Ottocento (dott. Susanna Gregorat e dott.ssa Barbara Coslovich)

E’intitolato “L’altro Revoltella. Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo”, dura cinque lezioni e si tiene al mercoledì.

31 marzo, 7, 14, 21 e 28 aprile

 

Per saperne di più

La biblioteca del Museo Revoltella (II piano, aperta al pubblico il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 18) mette a disposizione degli iscritti i volumi della biblioteca inerenti gli argomenti delle lezioni. La selezione è curata dalla bibliotecaria dott. Federica Moscolin.

 

Orari e quota iscrizione

Le lezioni, della durata di un’ora circa, si terranno, con inizio alle 17.00 nella sala auditorium del museo con l’ausilio di proiezioni e di filmati. La quota d’iscrizione al corso di storia dell'arte è di 12,00 Euro e dà diritto all’accesso alle sale del museo con biglietto-scuola (Euro 2,50) per tutta la durata del corso.

 

Iscrizioni

Le iscrizioni si ricevono dal 20 gennaio presso la biglietteria del Museo Revoltella (via Diaz, 27 – Trieste, tel. 040-6754350,  orari di apertura: 10-18, tutti i giorni tranne il martedì) fino all’esaurimento dei 170 posti disponibili in sala. Verrà rilasciata una tessera nominativa che dovrà essere esibita all’ingresso all’inizio delle lezioni. Saranno prese in considerazione e tenute in evidenza - fino a quando ci sarà disponibilità di posti - anche le richieste di iscrizione pervenute via posta elettronica (revoltella@comune.trieste.it) ma saranno confermate solo al momento della regolarizzazione e del rilascio della tessera.

 

Lezioni singole

E’ possibile seguire anche singole lezioni, solo in caso di disponibilità di posti liberi, e dietro pagamento di un biglietto-scuola di Euro 2,50.

 

I contenuti

 

Corso classico

E’ tenuto dalla prof. Maria Caterina Prioglio Oriani docente che ha ideato e curato ogni anno il corso del Museo Revoltella fin dal 2000. Quest’anno il tema è il mito della classicità nell'arte - la centralità dell'uomo, il naturalismo, l'aspirazione all'equilibrio e all'armonia - considerato in tre momenti storici particolari e in rapporto a espressioni artìstiche profondamente diverse dalla visione classica.. 

 

 Corso sul Novecento

Come l’anno scorso la dott. Maria Masau Dan, direttrice del Museo Revoltella, propone un corso di quattro lezioni collegato a una mostra realizzata dal Museo Revoltella. Nel 2009 il tema erano “Gli italiani di Parigi”, cioè il contesto nel quale ha operato Leonor Fini, protagonista della mostra dell’anno, mentre nel 2010, a margine della mostra “Futuristicherie. Giorgio Carmelich. Viaggi d’arte fra Trieste, Roma e Praga” aperta fino al 5 aprile al Museo Revoltella, vengono proposti quattro approfondimenti su aspetti della storia delle avanguardie giuliane degli anni venti che trovano molti riscontri nel materiale della  mostra. Gli iscritti potranno visitare gratuitamente la mostra nei giorni delle lezioni a partire dalle ore 15.

 

Corso sull’Ottocento

E’incentrato sul patrimonio del museo, con particolare riferimento al nucleo originario costituito dal lascito Revoltella o da collezioni ottocentesche ma anche a recenti donazioni, ed è finalizzato a fare conoscere al pubblico quella parte di opere che sono conservate nei depositi e non vengono esposte in permanenza per motivi di spazio o per necessità particolari di protezione. In altri casi si tratta di opere sottoposte a recenti restauri e meritevoli di essere valorizzate. Il corso è curato dalla dott. Susanna Gregorat, conservatrice del museo con la collaborazione della dott. Barbara Coslovich, coordinatrice dell’attività didattica. Le opere illustrate durante le lezioni saranno visibili, all’interno dei depositi (su prenotazione e a gruppi) o in apposite sale.

 

Metodo didattico

I due corsi che tratteranno argomenti connessi al patrimonio del Museo Revoltella o alla mostra in corso nella sua sede (Ottocento e Novecento) si basano su lezioni frontali della durata di circa un’ora che si terranno nella sala auditorium del museo e saranno accompagnate dalla visione di un powerpoint comprendente immagini delle opere, didascalie, documenti sugli autori, eventuali filmati, schemi, bibliografia. In occasione delle lezioni incluse nel Corso sull’Ottocento, verranno esposte nella sala alcune opere (dipinti, disegni, sculture - scelte fra quelle più facilmente trasportabili - di cui si parlerà nel corso della lezione). Verranno proposte anche alcune semplici esercitazioni scritte, facoltative.

 

 

Calendario delle lezioni

 

1

Giovedì 28 gennaio

Le importanti, raffinate espressioni d'arte in Egitto, Mesopotamia e nel vivace mondo cretese-miceneo precedenti il mito classico.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

2

Giovedì 4 febbraio

Il mondo greco: dalla rigidità e impersonalità delle sculture arcaiche alla volumetria delle korai e dei kouroi del VI sec. Il senso narrativo della scultura ionica. La consistenza formale e la forza drammatica delle sculture di Olimpia.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

3

Giovedì 11 febbraio

Il Partenone e le sculture di Fidia: un punto d'arrivo della scultura, per rendere l'illusione della realtà nella idealizzazione della forma.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

4

Giovedì 25 febbraio

I germi dell'anticlassicismo nell'ambito stesso dell'arte greca (l'altare di Pergamo), l'allontanarsi dal naturalismo classico e il fiorire dell'arte bizantino-ravennate.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

5

Mercoledì 3 marzo

La rinascita del Futurismo negli anni venti e i suoi riflessi nell’area triestina e goriziana

Dott. Maria Masau Dan

6

Giovedì 4 marzo

Le multiformi espressioni dell'arte medievale.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

7

Mercoledì 10 marzo

L’originale personalità di Giorgio Carmelich, genio versatile e inesauribile del futurismo giuliano

Dott. Maria Masau Dan

8

Giovedì 11 marzo

Il Rinascimento agli inizi del 1400 nel mondo culturale fiorentino. L'arte visiva reinterpreta alla luce dell'attualità lo spirito dell'arte greco-romana superando il gusto artistico medievale.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

9

Mercoledì 17 marzo

Enrico Prampolini e Fortunato Depero, due figure mitiche del secondo futurismo

Dott. Maria Masau Dan

10

Giovedì 18 marzo

Lo spirito della classicità nella maturità delle opere del Secondo Rinascimento e il suo superamento nell'opera di Michelangelo stesso.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

11

Mercoledì 24 marzo

Augusto Cernigoj e i suoi collegamenti col Bauhaus e con le avanguardie dell’est europeo

Dott. Maria Masau Dan

12

Giovedì 25 marzo

Le affascinanti, ambigue espressioni del Manierismo cinquecentesco e l'affacciarsi del gusto barocco.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

13

Mercoledì 31 marzo

L’altro Revoltella Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo. Alcuni inediti del primo Ottocento.

Dott. Susanna Gregorat

14

Mercoledì 7 aprile

L’altro Revoltella Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo. Alcuni inediti del primo Ottocento.

Dott. Susanna Gregorat

15

Mercoledì 14 aprile

L’altro Revoltella Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo. Alcuni inediti del secondo Ottocento.

Dott. Susanna Gregorat

16

Giovedì 15 aprile

L'anticlassicismo del Barocco pur nelle suggestioni della tarda romanità e il nuovo sogno del Neoclassicismo.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

17

Mercoledì 21 aprile

L’altro Revoltella Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo. Il deposito delle sculture

Dott. Barbara Coslovich

18

Giovedì 22 aprile

L'arte neoclassica di fine '700 e primi '800 tra Rococò e Romanticismo.

Prof. Maria Caterina Prioglio Oriani

19

Mercoledì 28 aprile

L’altro Revoltella Opere, documenti, spunti di ricerca dai depositi del museo. Il deposito delle sculture

Dott. Barbara Coslovich

 





Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2018 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura