Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [29 agosto 2009]
Buon compleanno Leonor, con caffè e pasticcini


I pasticcini di Lolò: al Museo Revoltella caffè e pâtisserie il 102°compleanno di Lolò

Il Museo Revoltella, vuole festeggiare il compleanno della pittrice Leonor Fini, alla quale dedica un'antologica, con un inno a "I pasticcini di Lolò". Domenica 30 agosto, infatti, dalle 10 alle 17.30, nella zona bar del Museo (al quinto piano) e nella splendida terrazza panoramica tutti visitatori della mostra "Leonor Fini. L'italienne de Paris" potranno gustare delle delizione praline, dei rigojanci e un buon caffè offerti dal Museo Revoltella. Alle ore 11 e alle 18 visita guidata gratuita alla mostra.

Attenta a mantenere un'immagine sempre giovane, Leonor Fini non ha mai rivelato volentieri la sua data di nascita, che era il 30 agosto 1907. Dopodomani avrebbe compiuto, perciò, 102 anni, anche se, di fronte alle opere esposte nella mostra del Museo Revoltella e ai suoi ritratti fotografici appare più che mai un'artista contemporanea, una personalità moderna e anticonvenzionale che sembra più figlia del terzo millennio che del secolo scorso.

Tra le sue passioni più "normali" c'è senz'altro quella per i dolci, che ha rivelato anche nella sua pittura fin dagli anni triestini, come si vede nella bellissima "Gourmandise" un nudo del 1929 (forse l'amica Felicita Frai) attorniato da una profusione di pasticcini e caramelle. Ma l'argomento ritorna in uno straordinario ritratto di Linuccia Saba dello stesso anno che si intitola "Statua che offre dolci" (Oppure: "La tentazione") purtroppo non rintracciato per la mostra, e in due tele parigine dei primi anni trenta, "Gourmandise" e "Confiserie", di cui solo la prima è esposta al Revoltella.

Uno degli incontri più importanti della sua vita, quello con Henri Cartier-Bresson è avvenuto proprio in una pasticceria parigina. Nel 1932 sul Secolo XIX, Mario Tozzi scriveva di Leonor: "Se de Pisis sogna crema sbattuta ad occhi aperti, voi odorate deliziosamente di pasticceria fine. [...] Dal peccato della lussuria a quello della gola, i sette peccati capitali si danno convegno sorridendo nel rettangolo delle vostre cornici con innocenza". Insomma i dolci sono stati per Leonor un elemento imprescindibile e un perenne oggetto del desiderio, ma anche un simbolo utilizzato nella pittura per riflettere con leggerezza sui temi del piacere e della colpa.

 

 

 

 

In collaborazione con lo Studio Sandrinelli e con Expo Mittelschool.

MEMORANDUM:

"Leonor Fini. L'italienne de Paris"

dal 4 luglio al 27 settembre 2009

Civico Museo Revoltella - Triestebb

Orari: tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10 alle 20 e al giovedì dalle 10 alle 23

Visite guidate dal mercoledì alla domenica alle 18 (la domenica anche alle 11 e il giovedì anche alle 21)

Biglietti: intero 6 Euro, ridotto 4 Euro

 

Buon compleanno Leonor!





Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2018 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura