Museo Revoltella
<< elenco notizie

Trieste [25 febbraio 2009]
Inizia in marzo il corso di storia dell'arte. Come iscriversi


VIII CORSO DI STORIA DELL’ARTE  DEL MUSEO REVOLTELLA

5 MARZO – 23 APRILE 2009

 

Come ogni anno, da ormai otto anni, il Museo Revoltella propone al pubblico un corso di storia dell’arte aperto a tutti, che si svolgerà da giovedì 5 marzo a giovedì 23 aprile.

Il corso è diviso in due sezioni (Corso A e Corso B) curate rispettivamente dalla prof. Maria Caterina Prioglio Oriani, già docente di storia dell’arte nei licei e all’Istituto d’Arte Nordio e dalla dott. Maria Masau Dan, direttrice del Museo Revoltella.

Il Corso A è intitolato “Uno sguardo al percorso della pittura russa”, comprende sette lezioni e si tiene al giovedì. Il Corso B è intitolato “L’aria di Parigi, attrazione fatale per gli artisti italiani”, dura quattro lezioni e si tiene al martedì.

Le lezioni, della durata di un’ora circa, si terranno nella sala auditorium del museo.  

La quota d’iscrizione al corso di storia dell'arte è di 10 Euro e dà diritto alla riserva del posto e all’accesso al museo a ingresso ridotto (3 Euro) per tutta la durata del corso.

Le iscrizioni si ricevono dal 25 febbraio presso la biglietteria del Museo Revoltella (via Diaz, 27 – Trieste, tel. 040-6754350,  orari di apertura: 10-18, tutti i giorni tranne il martedì) fino all’esaurimento dei 170 posti disponibili in sala.

Verrà rilasciata una tessera nominativa che dovrà essere esibita al personale di sala all’inizio delle lezioni.

Saranno prese in considerazione e tenute in evidenza - fino a quando ci sarà disponibilità di posti - anche le richieste di iscrizione pervenute via posta elettronica (revoltella@comune.trieste.it) ma saranno confermate solo al momento della regolarizzazione e del rilascio della tessera.

E’possibile seguire anche singole lezioni, solo in caso di disponibilità di posti liberi, e dietro pagamento di un biglietto-scuola di Euro 2,50.

 
CORSO A
UNO SGUARDO AL PERCORSO DELLA PITTURA RUSSA

Prof. M. Caterina Prioglio Oriani

Giovedì 5 marzo 2009, ore 17

Introduzione al corso. La ritrattistica del potere

Giovedì 12 marzo 2009, ore 17

La pittura russa attraverso il XIX secolo

Giovedì 19 marzo 2009, ore 17

La grande stagione del Simbolismo di fine ‘800 e primi ‘900

Giovedì 2 aprile 2009, ore 17

Le radici popolari delle avanguardie russe

Giovedì 9 aprile 2009, ore 17

Larionov – Gonciarova – Malevic e altri protagonisti delle avanguardie

Giovedì 16 aprile 2009, ore 17

Kandinsky e Chagall, due diversi esiti artistici

Giovedì 23 aprile 2009, ore 17

La pittura degli anni 20 e 30 in rapporto agli artisti e ai percorsi europei (Ricasso, Novecento italiano, Derain)

 

I contatti diretti già dal 1600 di diplomatici e ambasciatori russi con il mondo europeo, seguiti dal grande collezionismo imperiale del 1700, aprirono la pittura russa alla visione occidentale, indicando al mondo artistico una nuova strada parallela a quella tradizionale di radice bizantina.

Dal 1600 si realizza una ritrattistica imperiale e di persone del potere, sempre meno legata all’impronta iconografica bizantineggiante e più vicina alla raffigurazione individuale di suggestione occidentale. Dagli inizi dell’ ‘800 l’aggiornamento costante con i movimenti artistici europei dal Neoclassicismo al romanticismo, al realismo, all’impressionismo, al postimpressionismo, permettono una produzione russa ormai integrata con quella pittorica europea sino ad esprimere già alla fine dell’ ‘800 una originale e raffinata stagione simbolista. Nei primi anni del ‘900 notiamo la fervida partecipazione del mondo artistico russo ai movimenti delle avanguardie che dominano lo scenario europeo, arricchita dall’apporto originale e particolarissimo della linfa popolare russa. Raggismo, Suprematismo, Costruttivismo rappresentano le grandi correnti dell’arte russa intorno agli anni 1910 – 1920 che alla fine per prima in Eyuropa, la porta ad esprimersi in termini di pura astrazione.

 

CORSO B

L’ "aria di Parigi”, attrazione fatale per gli artisti italiani

Dott. Maria Masau Dan

Martedì 10 marzo 2009, ore 17

Sulla scia dell'Impressionismo: le donne "moderne" di Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi,

Martedì 17 marzo 2009, ore 17

Amedeo Modigliani, l’ultimo artista romantico

Martedì 24 marzo 2009, ore 17

“Les italiens de Paris” tra gli anni Venti e i Quaranta: Giorgio De Chirico, Alberto Savinio, Gino Severini

Martedì 31 marzo 2009, ore 17

“Les italiens de Paris” tra gli anni Venti e i Quaranta: Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Leonor Fini.

 

Nel 2009 il Museo Revoltella presenterà una mostra su Leonor Fini, grande pittrice triestina (benché nata a Buenos Aires) vissuta per oltre cinquant’anni e morta a Parigi.

Le ricerche sull’artista hanno fatto emergere, una volta di più, l’attrazione che ha esercitato su molti artisti italiani, tra cui parecchi triestini, l’atmosfera vivace e moderna di Parigi, già dalla metà dell’Ottocento.

Il corso vuole proporre una rassegna degli artisti che lungo un secolo hanno respirato quell’atmosfera, a partire dai nomi più celebri, e con particolare riguardo agli autori rappresentati nella collezione del museo (De Nittis, De Chirico, Savinio, Leonor Fini, de Pisis, ecc.), ma ricordando anche le figure meno note (da Veruda a Enrico Fonda) che da questo territorio hanno sentito l’esigenza di misurarsi con il mondo artistico della Ville Lumiere, trascorrendovi brevi soggiorni di studio o parte della vita.

Quattro lezioni che si propongono, da un lato, di contestualizzare le opere e i temi che saranno trattati nella mostra dedicata a Leonor Fini (prevista per il periodo giugno-settembre) e, dall’altro, di riconsiderare la storia dell’arte triestina del Novecento anche dal punto di vista delle relazioni con la cultura francese.

 

 

CALENDARIO COMPLETO DEI DUE CORSI

CORSO A + CORSO B

Giovedì 5 marzo 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

Introduzione al corso. La ritrattistica del potere

Martedì 10 marzo 2009, ore 17

L’aria di Parigi (dott. Masau)

Sulla scia dell'Impressionismo: le donne "moderne" di Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi,

Giovedì 12 marzo 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

La pittura russa attraverso il XIX secolo

Martedì 17 marzo 2009, ore 17

L’aria di Parigi (dott. Masau)

Amedeo Modigliani, l’ultimo artista romantico

Giovedì 19 marzo 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

La grande stagione del Simbolismo di fine ‘800 e primi ‘900

Martedì 24 marzo 2009, ore 17

L’aria di Parigi (dott. Masau)

“Les italiens de Paris” tra gli anni Venti e i Quaranta: Giorgio De Chirico, Alberto Savinio, Gino Severini

Martedì 31 marzo 2009, ore 17

L’aria di Parigi (dott. Masau)

“Les italiens de Paris” tra gli anni Venti e i Quaranta: Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Leonor Fini.

Giovedì 2 aprile 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

Le radici popolari delle avanguardie russe

Giovedì 9 aprile 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

Larionov – Gonciarova – Malevic e altri protagonisti delle avanguardie

Giovedì 16 aprile 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

Kandinsky e Chagall, due diversi esiti artistici

Giovedì 23 aprile 2009, ore 17

La pittura russa (prof. Oriani)

La pittura degli anni 20 e 30 in rapporto agli artisti e ai percorsi europei (Ricasso, Novecento italiano, Derain)

 

 

 

 

 





Condividi

<< elenco notizie >> versione stampabile


© 2018 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura