Museo Revoltella


Trieste [01 gennaio 2009]
il calendario del Revoltella per il 2009 è dedicato al mare


LE MARINE DEL MUSEO REVOLTELLA NEL CALENDARIO 2009

Si richiama alla recente mostra "Luci sull'Adriatico. Paesaggi di mare fra Trieste e Venezia nell'Ottocento" il calendario da tavolo edito per il 2009 dal Museo Revoltella e disponibile al bookshop del museo al prezzo di  4,00 euro.

Ogni mese è abbinato a un'interpretazione del tema del mare, che nella collezione della galleria triestina è uno dei soggetti più rappresentati, con oltre un centinaio di marine dell'Ottocento e del primo Novecento.

In copertina vediamo la bella "Marina" del 1895 del triestino Guido Grimani (foto), pittore che ha legato la sua fama proprio alla capacità di rendere la durezza, ma anche la poesia, della vita di mare utilizzando magistralmente i riflessi della luce sull'acqua; il mese di gennaio non poteva essere illustrato che dalla magica "Venezia sotto la neve" di Ippolito Caffi, una veduta spettacolare del Canal Grande con i tetti dei palazzi imbiancati, mentre a febbraio entriamo nell'atmosfera ancora goldoniana della "Venezia con la neve e maschere" di Giuseppe Bernardino Bison che ci descrive un delizioso passeggio in tempo di Carnevale. Per il mese di marzo si è scelto ancora un veneziano, Eugenio Bosa, che tra tante storie di pescatori, ha lasciato anche il malinconico quadro familiare dei "Pescatori chioggiotti" che si difendono dal freddo della laguna intabarrati nei loro mantelli; aprile ci conduce invece a Lussino, con un luminoso scorcio di mare e costa dipinto ancora da Guido Grimani; una calda serata di maggio è invece quella che accompagna il ritorno a riva del bragozzo che ha ispirato un altro marinista triestino, Ugo Flumiani, nella grande tela "Ora d'argento"; la pagina di giugno è dedicata al mare letterario, con il "Ritorno di Ulisse" di Ettore Tito, grande protagonista della pittura veneziana di fine Ottocento, mentre quella di luglio ci ripropone la straordinaria veduta veneziana di Guglielmo Ciardi, "Mattino alla Giudecca" del 1892, giocata su una raffinata gamma di grigi che rendono il tempo mutevole di una giornata estiva sullo sfondo dell'isola di San Giorgio.

Il notturno sul mare di agosto ci trasporta nella storia, con la battaglia navale che si combattè nel 1849 fra austriaci e veneziani al largo di Chioggia, ed è ancora Chioggia la protagonista della pagina di settembre, dove incontriamo la struggente "Campana della sera" dipinta da Pietro Fragiacomo davanti al canale Perotolo (foto). La dorata atmosfera del tramonto accompagna anche il mese di ottobre ed è firmata da Giuseppe Miceu, pittore che amava le coste istriane e la laguna di Grado. Gli ultimi due mesi dell'anno ci riportano alla vita dei pescatori, nel mese di novembre con la grande tela  "Primi albori" dipinta da Guido Grimani nel 1908 e, in dicembre, con le barche coperte di neve di Piero Lucano, autore dell'"Alba" del 1910.

Il calendario può essere acquistato on line richiedendolo all'indirizzo revoltella@comune.trieste.it (o inviando un fax al numero 040-6754137) a 4 euro più spese postali.

 







© 2009 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura