Museo Revoltella


Trieste [12 aprile 2008]
Domenica 12 aprile chiude la mostra della collezione RAI


Ultimo giorno di apertura per la mostra della collezione d'arte della RAI - Sede regionale del Friuli Venezia Giulia organizzata dal Museo Revoltella e inaugurata il 12 marzo.

La mostra documenta una collezione inedita, mai presentata al pubblico nel suo insieme, e particolarmente originale perchè rappresenta un momento cruciale per l'evoluzione dell'arte del secondo Novecento. Infatti le opere (una cinquantina tra dipinti, disegni, stampe e sculture) furono quasi tutte acquistate dall'Ente radiotelevisivo nel 1964, quando fu inaugurata la nuova sede, il grande palazzo di via Fabio Severo 7, a Trieste, progettato dall'architetto Aldo Cervi.

Vi sono rappresentati autori  - triestini e friulani - di diverse generazioni, in gran parte impegnati nel rinnovamento linguistico che caratterizza la fine degli anni cinquanta: Nino Perizi, Giuseppe Zigaina, Dino Predonzani, Luigi Spacal, Giorgio Celiberti, Augusto Cernigoj, Carlo Ciussi, Fred Pittino, Tranquillo Marangoni, Marcello Mascherini, Cesare Mocchiutti, Sergio Altieri, Marino Sormani, Livio Rosignano, Antonio Zoran Music, Federico Righi, Leonor Fini, Amalia Glanzmann, Piero Lucano, Mario Lannes, Ruggero Rovan.

 

Un nucleo a sè stante è rappresentato dai dipinti provenienti dagli eredi di Umberto Saba: un ritratto del poeta - nella foto - eseguito nel 1923 da Vittorio Bolaffio, e tre ritratti di personaggi vicini a Saba (la moglie Lina, la figlia Linuccia, la pittrice Maria Lupieri) firmati da Carlo Levi. Queste opere giunsero negli anni Ottanta, acquistate per assicurare a Trieste una documentazione e un patrimonio artistico di straordinario interesse.

Accanto alle opere, documenti originali (lettere di artisti) e una serie di monitor che trasmettono filmati con interviste ad alcuni di questi autori, realizzate in epoche diverse dalla Rai regionale.

Una saletta documenta il progetto e la costruzione della nuova sede attraverso documenti provenienti dall'archivio di Aldo Cervi e dall'archivio Rai.

La mostra, accompagnata da un ampio catalogo curato da Guido Botteri, Isabella Reale e Maria Masau Dan, si trasferirà nella sede della Galleria d'arte moderna di Udine (via Ampezzo, 2), dove sarà inaugurata venerdì 18 aprile.

Orario di apertura domenica 12 aprile : 10.00-18.00

Biglietto: 6 Euro (comprende la mostra RAI e la visita al museo, escluso Palazzo Revoltella)

                 4 Euro (solo mostra RAI o solo museo, escluso Palazzo Revoltella)

Info: biglietteria del museo 040-6754350

 







© 2008 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura