introduzione

ritratti borghesi


ritratti borghesi

RITRATTI MASCHILI

Pietro Melchiorre Alimonda
Giusto Giuseppe Allodi
Filippo Amodeo
Ritratto di anziano
Gustavo Birti
Giuseppe B. Bison
Niccolò Botta
Antonio Maria Budinich
Ciriaco Catraro
maestro Emanuele Edele
Carlo Antonio Fontana
Carlo Ottavio Fontana
Ignazio Furlani
dottor Ferdinando Gobbi
dottor Goracuchi
Francesco Holznecht
Il medico Isacco Luzzatti
Emerico Margoni
Giacomo Margoni
Ritratto maschile (cmr)
Ritratto maschile (mp)
Ritratto maschile (cmr)
Giuseppe Maurovich
il nano ostricaro
Albano Oblasser
Il padre
Francesco Pascottini
Domenico Perissini
Francesco Perissutti
dott. Petrovich
il Polacco
Natale Pontoni
Carlo Popovich
direttore delle poste Preinitsch
Federico Reisden
Giancristoforo Ritter de Zahony
Vincenzo Sambo
Francesco Tominz
Gaspare Tonello
Giuseppe de Toppo
Zuan Parussula
Zuan delle Rose
Michele Weis


ritratti aulici
religione e mito
disegni e bozzetti

 

 

DOTTOR FERDINANDO GOBBI
1845-50
Olio su tela, 43,5 x 33,5 cm
Proprietà: Museo Segrè Sartorio, Trieste

Il piccolo ritratto del medico Ferdinando Gobbi è intensamente caratterizzato sotto il profilo psicologico. Esso venne realizzato presumibilmente nella seconda metà degli anni quaranta, quando Gobbi decise di lasciare Trieste per trasferirsi a Vienna, dove gli era stato assegnato il prestigioso incarico di Consigliere Ministeriale. A Trieste egli aveva svolto la professione medica, come gran parte dei componenti maschili della sua famiglia. Suo padre era, infatti, il noto dottore Andrea Gobbi, nato a Trieste nel 1765 e qui deceduto nel 1850. Anche sua sorella Carolina era molto conosciuta in città, avendo sposato il barone Giovanni Guglielmo Sartorio. Laureatosi nei primi anni trenta all'Università di Padova, Ferdinando pubblicò, nel 1836, il libro De benigno culture in Hominem physicum influxu, saggio dedicato ai positivi effetti della cultura sul fisico umano nelle diverse fasi della vita.

- abitazione