Museo Revoltella


Trieste [07 novembre 2010, ore 18:00]
Pomeriggio musicale con violino e orchestra domenica 7 novembre


MATTINATE MUSICALI INTERNAZIONALI

Museo Revoltella

 

DOMENICA 7 novembre ORE 18.00

“Concerto dedicato ad Aldo Belli”

Concerto organizzato in collaborazione con il Concorso internazionale di  violino “Premio    M° Rodolfo Lipizer” di Gorizia

Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

Massimo Belli direttore

Myriam Dal Don violino

 

Programma

Franz Schubert,

Rondò per violino e archi in LA maggiore, D 438 Adagio – Allegro giusto 

Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto in LA maggiore KV 219 per violino e orchestra, Allegro Aperto  Adagio-Rondeau, Tempo di Minuetto

Franz Joseph Haydn

Sinfonia in FA minore Hob.I:49,”LaPassione”,  Adagio-Allegro di molto-Menuet-  Finale (Presto)

 

L’ ORCHESTRA DA CAMERA “FERRUCCIO BUSONI”, complesso storico fondato nel 1965 da Aldo Belli è stato uno dei primi del suo genere sorti nel dopoguerra e svolge attività artistica di livello da quarantacinque anni. Nel 2008 è stata riconosciuta dalla Regione Friuli Venezia Giulia “organismo di interesse regionale” Il 25 ottobre 2005 per festeggiare il 40° anniversario di attività artistica dell'orchestra, si è tenuto un concerto al Teatro Verdi di Trieste che ha avuto un grande successo di pubblico e di critica, con la partecipazione straordinaria del violinista Salvatore Accardo. L’ orchestra si è posta all’attenzione del pubblico e della critica suonando in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Svizzera, Tunisia e Italia, con solisti d’eccezione, quali Domenico Nordio, Michael Flaksman, Lucio Degani, Federico Agostini, Massimo Gon, Friedemann Eichhorn, Peter Bannister, Markus Placci, Mauro Maur, Cristiano Rossi, Sandro De Palma, Dan Zhu, Niek De Groot, Mirel Iancovici ecc.Da sempre attenta alla diffusione della musica contemporanea ha al suo attivo molte prime esecuzioni assolute di compositori quali: Nieder, Sofianopulo, Dott, Margola, Conti, Viozzi, Coral ecc.  Nell’ottobre 2002 ha tenuto un concerto a Trieste per l’iniziativa Adriatico – Jonica, in occasione della visita del Presidente del Consiglio e dei ministri degli Esteri di vari paesi.Recentemente si è esibita per i festeggiamenti del 700° anniversario della Cattedrale di San Giusto a Trieste, nel Duomo di Loreto e nel Duomo di Ascoli Piceno, per le Settimane Musicali di Lugano e ai Festival Internazionali di Hammamet e di El Jem. Il 6 marzo 2004 ha tenuto un concerto a Vittorio Veneto col violinista Markus Placci, vincitore del 26° Concorso Nazionale di Vittorio Veneto, dove nel corso della serata è stato assegnato il “Premio Musicarchi 2004 alla Carriera” a Renato Zanettovich (importante riconoscimento assegnato in precedenza a Claudio Abbado, Riccardo Muti, Salvatore Accardo e Piero Farulli).L’orchestra è formata da affermati strumentisti vincitori di importanti concorsi internazionali, che possono vantare una lunga esperienza concertistica nel campo solistico e cameristico e tramandano la civiltà musicale del Trio di Trieste e del Quartetto Italiano di cui sono stati allievi.L’ensemble ha inciso un CD per la casa discografica Velut Luna con Domenico Nordio, e quattro con l’etichetta Rainbow, l’ultimo dei quali contenente musiche di Franco Margola in prima registrazione mondiale.

MASSIMO BELLI diplomato con il massimo dei voti e la lode, ha studiato violino e musica da camera con B. Polli, R. Zanettovich, P. Farulli, S. Accardo, H. Szeryng e il Trio di Trieste. Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha debuttato sedicenne al Teatro Politeama Rossetti di Trieste per la Società dei Concerti; in seguito ha suonato da solista, nelle più importanti sale

 

italiane (Teatro Verdi di Trieste, Teatro La Fenice di Venezia, Sala Bossi di Bologna, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Circolo della Stampa di Milano, Conservatorio di Torino, Teatro Litta di Milano, Castel Sant’Angelo a Roma, Festival di Todi, Estate Fiesolana, Sala dei Giganti a Padova, Aterforum di Ferrara ecc.) in tutta Europa, ex unione Sovietica, Turchia e Sud America.Ha interpretato i principali concerti del repertorio violinistico accompagnato da importanti orchestre: Sinfonica del Conservatorio di Praga (Ciaikovskji), Angelicum di Milano (Beethoven), Teatro Verdi di Trieste (Bruch), Haydn Philarmonia (Mendelssohn), Orchestra da Camera di Salisburgo (Mozart) ecc. E’ stato primo violino di spalla dell’orchestra Giovanile Italiana, dall’Orchestra Busoni, della Haydn Philarmonia e primo violino e direttore dei Virtuosi dell’Ensemble di Venezia.Ha registrato per radio e tv Italiana, Sovietica, Tedesca, Jugoslava, Brasiliana, Austriaca ecc. e inciso per Sipario Dischi, in prima mondiale musiche di Donizetti per Nuova Era e di Tartini  per la Tirreno Editoriale di Lugano.Ha studiato direzione d’orchestra con Aldo Belli e Julian Kovatchev. E’ professore di violino al Conservatorio di Trieste, al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, ai corsi estivi di Solighetto e recentemente è stato invitato per una Masterclass al Conservatorio Reale di Murcia (Spagna), alla Hoochschule di Mannheim e all’Accademia di Tallin .

Myriam Dal Don,  è nata a Belluno dove ha iniziato lo studio del violino. Diplomata a 17 anni al Conservatorio di Trento sotto la guida di M.Spirk con il massimo dei voti e la lode, ha proseguito gli sudi al Conservatorio Superiore di Ginevra con Corrado Romano ottenendo il Primo premio di Virtuosità con  menzione. Successivamente è stata per molti anni allieva di S.Accardo all’Accademia Stauffer di Cremona e vincitrice di una borsa di studio per il Mannes College di New York per un master con N.Beilina. Recentemente ha ottenuto il diploma di viola al Conservatorio di Trento con il massimo dei voti, lode e menzione di merito; allieva di Rocco Filippini ai Corsi di Perfezionamento dell’Accademia di Santa Cecilia nella classe di musica da camera si è diplomata con il massimo dei voti e lode..Ha seguito i corsi di Z.Bron, H.Krebbers, N.Beilina, D.Schwarzberg  e C.Romano ottenendo diplomi di merito e nell’ambito dei corsi di Città di Castello ha ricevuto il “Premio Calpurnia”.Vincitrice del Concorso Biennale Nazionale di Violino di Vittorio Veneto, si è imposta in importanti competizioni nazionali ed internazionali (Philips di Milano, Romanini, R.Lipizer, Curci e M.Abbado) ottenendo anche dei premi speciali per l’esecuzione di Bach e dei brani d’obbligo.Ha debuttato giovanissima con l’Orchestra della Rai di Torino diretta da S.Accardo suonando il Concerto di Mendelssohn successivamente eseguito con l’Orchestre de la Suisse Romande e trasmesso dalla Radio Svizzera. Come solista ha suonato con l’Orchestra Verdi di Milano incidendo dal vivo il concerto di Maderna ottenendo una eccellente critica su “Le monde de la musique”, con l’Orchestra sinfonica di Sanremo, Heilbronner Symphonie Orchester, la Filarmonia Veneta, Orchestra sinfonica della provincia di Matera, l’Orchestra da camera di Padova con concerti di Mozart e il Triplo concerto di Beethoven e con molte altre orchestre da camera. Per 5 anni primo violino solista de “I Solisti Veneti”, ha suonato come solista nelle sale piu’ prestigiose (Carnegie Hall, Alice Tully Hall, Teatro Colon di Buenos Aires, Scala di Milano, Conservatorio di Milano, Salle Gaveau, Bunka Kaikan..).

Attiva nella musica da camera,è la violinista del trio C.Schumann ed ha collaborato anche nei Festival di Portogruaro, Sorrento, Teatro Olimpico di Vicenza, Sermoneta, Sessa Aurunca con R.Filippini,  B.Giuranna,  F.Petracchi,  A.Meunier,  M.Sirbu, B.Canino, Rainer Kussmaul, V. Mendelssohn..

Per la Stradivarius ha inciso dal vivo il Concerto di Maderna e Widmung e il Mosè di Paganini nella versione per orchestra d’archi con I Solisti Filarmonici Italiani. Per Amadeus è recentemente uscito un CD con i Quintetti per clarinetto di Mozart e di Brahms.

Le è stato conferito il Premio Foyer des Artistes in Campidoglio per la sua attività artistica.

Come violino di spalla collabora con il Teatro lirico di Cagliari, Pomeriggi Musicali, Teatro Verdi di Trieste , Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, collaborando con direttori quali Inbal, Semkov, Ferro, Ashkenazy… Da poco è stata membro di giuria nel primo Concorso Internazionale di Musica da camera per duo in Svezia.

Quale vincitrice del Concorso Nazionale per titoli ed esami è stata titolare della classe di violino al Conservatorio di Matera ed attualmente insegna al Conservatorio di Riva del Garda.

Ha eseguito recentemente l’integrale delle Sonate e Partite per violino solo e l’integrale di quelle per violino e cembalo di Bach per il Festival Duni che si svolge nelle Chiese rupestri dei Sassi di Matera.

La sua esecuzione del Concerto n. 8 di Spohr, al Festival delle Settimane Musicali di Stresa, è commentata da “Le Figaro” come “la rivelazione di un immenso talento (...) abbagliante di precisione, agilità e purezza di stile ammirabile

Nuova Orchestra da camera “Ferruccio Busoni”

 

Violini primi:    Valentino Dentesani, Andrea Schibuola, Verena Rojc, 

                          Valentina Dal 

Violini secondi: Sinead Nava, Giuseppe Dimaso, Angelica Faccani, Michela Dapretto

Viole:                 David Briatore, Elisabetta Chiappo

Violoncelli:       Francesco Ferrarini, Marianna Sinagra

Contrabbasso:  Mauro Muraro

Oboi:                Gianni Scocchi, Serena Gani

Corni:               Imerio tagliaferro Prina, Paolo Vissani

 

Domenica 21 novembre - ore 11.00

Duo pianistico

Teresa Trevisan – Flavio Zaccaria

Reger e Bach: Suites                         

www.orchestrabusoni.it         

 

In collaborazione con la Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni” / con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia/ Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Attività Produttive / Provincia di Trieste/ Fondazione de Claricini Dornpacher/Fondazione Benefica Alberto e Kathleen Casali

 

 

 







© %ANNO% Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura