Museo Revoltella


Trieste [19 settembre 2010, ore 11:00]
Nazareno Carusi apre le mattinate con l'orchestra Busoni


MATTINATE MUSICALI INTERNAZIONALI

DECIMA EDIZIONE

MUSEO REVOLTELLA

DOMENICA 19 settembre ORE 11.00

                                                                      

“Concerto inaugurale dedicato ad Aldo Belli”

Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

Massimo Belli direttore

Nazzareno Carusi pianoforte

 

Programma                

Johann Sebastian Bach

Concerto in fa min. BWV 1056 per pianoforte, archi e basso continuo

Allegro – Largo - Presto 

 

Franz Liszt

Malediction per pianoforte e archi      

 

Edward Elgar

Introduzione e Allegro op. 47 per quartetto e orchestra d’archi

Moderato – Allegro

 

Michele Lot violino

Gianpiero Zanocco violino

David Briatore viola

Marianna Sinagra violoncello

 

L’ ORCHESTRA DA CAMERA “FERRUCCIO BUSONI”, complesso storico fondato nel 1965 da Aldo Belli è stato uno dei primi del suo genere sorti nel dopoguerra e svolge attività artistica di livello da quarantacinque anni. Nel 2008 è stata riconosciuta dalla Regione Friuli Venezia Giulia “organismo di interesse regionale”

 

Il 25 ottobre 2005 per festeggiare il 40° anniversario di attività artistica dell'orchestra, si è tenuto un concerto al Teatro Verdi di Trieste che ha avuto un grande successo di pubblico e di critica, con la partecipazione straordinaria del violinista Salvatore Accardo.

 

L’ orchestra si è posta all’attenzione del pubblico e della critica suonando in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Svizzera, Tunisia e Italia, con solisti d’eccezione, quali Domenico Nordio, Michael Flaksman, Lucio Degani, Federico Agostini, Massimo Gon, Friedemann Eichhorn, Peter Bannister, Markus Placci, Mauro Maur, Cristiano Rossi, Sandro De Palma, Dan Zhu, Niek De Groot, Mirel Iancovici ecc.

 

Da sempre attenta alla diffusione della musica contemporanea ha al suo attivo molte prime esecuzioni assolute di compositori quali: Nieder, Sofianopulo, Dott, Margola, Conti, Viozzi, Coral ecc.

 Nell’ottobre 2002 ha tenuto un concerto a Trieste per l’iniziativa Adriatico – Jonica, in occasione della visita del Presidente del Consiglio e dei ministri degli Esteri di vari paesi.

Recentemente si è esibita per i festeggiamenti del 700° anniversario della Cattedrale di San Giusto a Trieste, nel Duomo di Loreto e nel Duomo di Ascoli Piceno, per le Settimane Musicali di Lugano e ai Festival Internazionali di Hammamet e di El Jem.

 

Il 6 marzo 2004 ha tenuto un concerto a Vittorio Veneto col violinista Markus Placci, vincitore del 26° Concorso Nazionale di Vittorio Veneto, dove nel corso della serata è stato assegnato il “Premio Musicarchi 2004 alla Carriera” a Renato Zanettovich (importante riconoscimento assegnato in precedenza a Claudio Abbado, Riccardo Muti, Salvatore Accardo e Piero Farulli).

 

L’orchestra è formata da affermati strumentisti vincitori di importanti concorsi internazionali, che possono vantare una lunga esperienza concertistica nel campo solistico e cameristico e tramandano la civiltà musicale del Trio di Trieste e del Quartetto Italiano di cui sono stati allievi.

 

L’ensemble ha inciso un CD per la casa discografica Velut Luna con Domenico Nordio, e quattro con l’etichetta Rainbow, l’ultimo dei quali contenente musiche di Franco Margola in prima registrazione mondiale.

 

MASSIMO BELLI diplomato con il massimo dei voti e la lode, ha studiato violino e musica da camera con B. Polli, R. Zanettovich, P. Farulli, S. Accardo, H. Szeryng e il Trio di Trieste.

 

Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha debuttato sedicenne al Teatro Politeama Rossetti di Trieste per la Società dei Concerti; in seguito ha suonato da solista, nelle più importanti sale italiane (Teatro Verdi di Trieste, Teatro La Fenice di Venezia, Sala Bossi di Bologna, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Circolo della Stampa di Milano, Conservatorio di Torino, Teatro Litta di Milano, Castel Sant’Angelo a Roma, Festival di Todi, Estate Fiesolana, Sala dei Giganti a Padova, Aterforum di Ferrara ecc.) in tutta Europa, ex unione Sovietica, Turchia e Sud America.

 

Ha interpretato i principali concerti del repertorio violinistico accompagnato da importanti orchestre: Sinfonica del Conservatorio di Praga (Ciaikovskji), Angelicum di Milano (Beethoven), Teatro Verdi di Trieste (Bruch), Haydn Philarmonia (Mendelssohn), Orchestra da Camera di Salisburgo (Mozart) ecc. E’ stato primo violino di spalla dell’orchestra Giovanile Italiana, dall’Orchestra Busoni, della Haydn Philarmonia e primo violino e direttore dei Virtuosi dell’Ensemble di Venezia.

 

Ha registrato per radio e tv Italiana, Sovietica, Tedesca, Jugoslava, Brasiliana, Austriaca ecc. e inciso per Sipario Dischi, in prima mondiale musiche di Donizetti per Nuova Era e di Tartini  per la Tirreno Editoriale di Lugano.

 

Ha studiato direzione d’orchestra con Aldo Belli e Julian Kovatchev.

 

E’ professore di violino al Conservatorio di Trieste, al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, ai corsi estivi di Solighetto e recentemente è stato invitato per una Masterclass al Conservatorio Reale di Murcia (Spagna), alla Hoochschule di Mannheim e all’Accademia di Tallin .

 

NAZZARENO CARUSI nato a Celano (AQ), Nazzareno Carusi è stato definito da Guido Barbieri (critico musicale della Repubblica) "tra i migliori, maggiori musicisti italiani del momento" e il Washington Post lo ha descritto come “capace di trasformare la tastiera del pianoforte in un'orchestra di cento elementi”.

 

Allievo di Alexis Weissenberg e Viktor Merzhanov, è uno dei pianisti italiani più famosi della scena musicale: lo dimostrano i suoi ultimi due lavori discografici (Notturno e Live) esauriti in pochi mesi e i quasi 50.000 fan registrati sulla sua pagina Facebook, record assoluto per un interprete classico.

 

Ha suonato in tutto il mondo nelle sedi più prestigiose: fra queste il Teatro alla Scala di Milano, la Carnegie Hall di New York, il Teatro Colón di Buenos Aires, la Brahms Gesellschaft di Amburgo, l'Oscar Peterson Theatre di Tokyo e Federation Hall di Melbourne. Fra gli artisti e le orchestre con i quali si è esibito ci sono la Philharmonische Camerata Berlin (cioè l'orchestra d’archi dei Berliner Philharmoniker), i Solisti del Teatro alla Scala e il Fine Arts Quartet di Chicago.

 

Dal 2001 al 2007 è stato artist-in-residence della Northeastern Illinois University di Chicago. Sono stati suoi allievi diversi professori del Royal Conservatory di Toronto, della Regis University di Denver, della Southern Methodist University di Dallas, della Eastmann School of Music di Rochester, della Universidad de Córdoba e di alcuni conservatori italiani.

 

Nazzareno Carusi è il primo pianista classico ad aver firmato un contratto esclusivo con la più importante televisione commerciale italiana (Mediaset) e ad aver portato con ascolti impressionanti la musica del suo repertorio nei suoi palinsesti televisivi.

 

Ha registrato in duo anche con alcuni dei più famosi cantanti del pop italiano (fra tutti, Lucio Dalla e Sergio Cammariere) e nel 2010 ha in programma una tournée teatrale con il critico d'arte Vittorio Sgarbi.

 

I suoi dischi sono distribuiti dalla EMI.

 

 

 

Nuova Orchestra da camera “Ferruccio Busoni”

 

Violini primi:                Michele Lot, Valentino Dentesani, Andrea Schibuola, Giuseppe Dimaso, Gianpiero Zanocco

Violini secondi:            Giancarlo Nadai, Furio Belli, Paola Beziza, Valentina Danelon, Davide Albanese

Viole:                           David Briatore, Federico Furlanetto

Violoncelli:                   Marianna Sinagra, Andrea Musto, Massimo Favento

Contrabbasso:             Mauro Muraro

 

 

Comune di Trieste                                                                                                    

Assessorato alla Cultura                                                                                                         

Civico Museo Revoltella

Galleria d’arte moderna

In collaborazione con

Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

 

Con il contributo di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Assessorato alla Cultura

Assessorato alle Attività Produttive

Provincia di Trieste  

Fondazione Benefica Alberto e Kathleen Casali

Fondazione de Claricini Dornpache                            

 

 

PROSSIMO APPUNTAMENTO:

 

Domenica 3 ottobre - ore 11.00

Viozzi Guitar Duo

Fabio Cascioli, Giulio Chiandetti chitarra

Musiche di Lohyer, Castelnuovo Tedesco, Piazzolla

                                                                      

 

 

www.orchestrabusoni.it         

 







© %ANNO% Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura