Museo Revoltella
<< elenco appuntamenti

Trieste [15 novembre 2009, ore 11:00]
uno scherzoso viaggio nella musica di Daniele Zanettovich


MATTINATE MUSICALI INTERNAZIONALI

 

Museo Revoltella / Nuova Orchestra "Busoni"

domenica 15 novembre 2009 ore 11.00 - ingresso Euro 6

 

STORIA DI UN ALLUNAGGIO, DI UN MELOMANE (GIOACCHINO?) E ALTRI WALZER

Tra cinema e parodia, uno scherzoso viaggio nella musica di Daniele Zanettovich

Duo pianistico

Barbara Rizzi – Antonio Nimis

Spettacolo in collaborazione con:

Associazione Musicale Tarcentina – VIII° Laboratorio Internazionale di Musica da Camera “Chiare, fresche, dolci armonie”

 

Uno spiritoso viaggio “multimediale” accompagnati dalla musica di uno tra i massimi compositori italiani, uno spettacolo dove il concertismo virtuosistico – sempre all’insegna di una sottile e vivace ironia – si evolve attraverso le ricche, magnifiche possibilità offerte dalla scrittura per pianoforte a quattro mani.

Ad aprire lo stuzzicante percorso la vivacità di Rossiniana, sapiente e divertentissimo “pastiche” in cui i celeberrimi temi delle Ouvertures di Rossini, dotati per incanto di vita propria, si rincorrono scherzosamente in uno sfrenato, ammiccante gioco.

Segue Kontrast-Walzer, un susseguirsi alternato e incalzante di dieci Walzer e sette polke, introdotte da frammenti  a ritmo di Marcia e chiuso da un  brillante Walzer finale che richiama i temi già presentati. Si tratta di una composizione-parodia ispirata alla tradizione del Walzer viennese che viene, però, rivisitata in una chiave particolarmente ironica e dissacrante, di sorprendente effetto grazie al vivace gioco ritmico e alle marcate dissonanze prodotte da efficaci sovrapposizioni tonali.

Cuore dello spettacolo la proiezione di alcuni brevi, ma noti film muti del parigino Georges Méliès accompagnati, in prima assoluta, da una nuova colonna sonora perfettamente sincronizzata alle rocambolesche e favolose immagini e ispirata ai più celebri temi di Jacques Offenbach e alle più famose pagine della storia del melodramma. La fama universale di Méliès, – teatrante, illusionista, prestigiatore e poetico inventore, tra il 1896 e il 1912, del cinema fantastico – è simboleggiata dalla celeberrima immagine, tratta dal film Voyage dans la lune, di un razzo conficcato nell’occhio destro della Luna; geniale creatore di innumerevoli film stravaganti sospesi tra fiaba, trucchi, sberleffi e follia, Méliès seppe fondere, grazie ad un’arte inconfondibile, il più incantevole senso del meraviglioso con un irresistibile gusto per la satira: elementi che la musica di Zanettovich, con comicità e arguzia, valorizza ulteriormente.

Travolgente finale con la prima esecuzione assoluta di Modem-Walzer, impetuosa composizione dai ritmi vorticosi e serrati, in cui il pianoforte dialoga “dal vivo” con un’orchestra sinfonica campionata, per un esuberante epilogo carico di allegra e vulcanica energia.

Barbara Rizzi

Programma

DANIELE  ZANETTOVICH (1950)

Rossiniana

Su frammenti delle Ouvertures di Gioacchino Rossini

Kontrast-Walzer

Marsch-tempo, Walzer-tempo

Walzer I – X

Allegro

Polka I – VII

Walzer-tempo

Molto pesante, Prestissimo

Proiezione dei film muti di Georges Méliès

L'homme-orchestre (1901),

Voyage dans la lune (1902),

Le Mélomane (1903)

accompagnati dall’esecuzione di musiche di J. Offenbach e di frammenti tratti dalle più celebri pagine della storia del melodramma liberamente adattati per pianoforte a 4 mani e sincronizzati alle immagini

a cura di D. Zanettovich

Prima esecuzione assoluta

Modem-walzer dei cittadini sovrani per pianoforte a 4 mani e orchestra sinfonica campionata

Prima esecuzione assoluta

 

DANIELE ZANETTOVICH è nato a Trieste nel 1950. Allievo di Dario De Rosa e di Giulio Viozzi si è diplomato in pianoforte (1968), in musica corale (1969) ed in composizione (1970). Come compositore si è affermato nei più prestigiosi concorsi vincendo il primo premio assoluto al «Prince Pierre de Monaco» (per due volte: nel 1972 e nel 1978), al XX Concorso Internazionale «Città di Trieste» (nel 1973), al XVI Concorso Nazionale «G. F. Malipiero» ed al Concours International Opéra et Ballet di Ginevra (nel 1981), oltre a vari premi e riconoscimenti in altri Concorsi Nazionali ed Internazionali. La sua produzione - che spazia dal teatro alla musica sinfonica, dal repertorio corale alla musica da camera - è pubblicata dalle più importanti case editrici: Casa Musicale Sonzogno di Milano, Leduc di Parigi, Casa Ricordi, Curci, Zanibon, Suvini-Zerboni, Pizzicato, ecc.) ed è stata ormai eseguita in tutto il mondo con ampi consensi di pubblico e di critica.

Daniele Zanettovich svolge anche attività di direttore d’orchestra: ha diretto l’Orchestra National dell’Opéra di Montecarlo, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, l’Orchestra A.I.D.E.M. di Firenze, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra dell’Ente Arena di Verona, l'Orchestra Filarmonica di Udine, oltre a vari complessi e orchestre da camera.

È stato insegnante di Armonia, Contrappunto, Fuga e Composizione al Conservatorio «Jacopo Tomadini» di Udine dal 1973 (ex omonimo Liceo Musicale Pareggiato) al 2008.

BARBARA RIZZI e ANTONIO NIMIS, perfezionatisi con il M°Daniel Rivera, costituiscono il duo pianistico nel 1994; collaborano da diversi anni con musicisti di fama internazionale (A. Liebermann, V. Mendelssohn, F. Scaini, M. Vitas), in particolare con il pianista Konstantin Bogino, con cui hanno proposto e inciso vari brani del repertorio francese ed eseguito i Concerti per 2 e 3 pianoforti e orchestra di Mozart. Hanno ideato e curano tuttora, con la preziosa collaborazione di Ornella Volta (Presidente degli Archivi della Fondation Erik Satie di Parigi, autrice di numerosi studi su Satie e dintorni - Gruppo dei Sei, Jean Cocteau, Marcel Duchamp, etc. - pubblicati in oltre dieci lingue) un Laboratorio Internazionale di Musica da Camera dedicato alla musica di Erik Satie e delle Avanguardie francesi del primo ‘900. In questo contesto sono state realizzate una decina di produzioni (concerti e spettacoli di teatro musicale in Italia, Austria, Slovenia, Francia etc.) culminate nella partecipazione del duo al Festival “Erik Satie” di Parigi (maggio 2006) e nella realizzazione di un doppio CD – Vive le Coq! A' bas l' Arlequin! (Taukay Edizioni Musicali) – che rappresenta una rara antologia della musica da camera del “Gruppo dei Sei”. Insieme al musicologo Quirino Principe – Accademico di S. Cecilia, curatore dell'edizione italiana de Il Signore degli Anelli di J.R.R Tolkien  - in veste di voce recitante, Barbara Rizzi e Antonio Nimis hanno fondato, nel 2007, il  Trio Flûns e inciso il CD Guarda l'onda, com'è chiara... (Taukay Edizioni Musicali) dedicato ai Liebeslieder op. 52a e op. 65a di J. Brahms e recensito entusiasticamente sui principali quotidiani nazionali e mensili musicali specializzati. Una seconda produzione del Trio – Sull’onda del Danubio, verso Oriente –  già proposta con successo in diverse città italiane (Gorizia, Venezia, La Spezia, Rapallo, Belluno, etc.) prevede l’esecuzione di musiche di R. Schumann e J. Brahms alternata alla recitazione di versi di F. Rückert e di poesie inedite di Q.Principe. Nel maggio 2009 il Trio è stato invitato a presentare il suo ultimo, nuovo progetto – il melologo Enoch Arden di R. Strauss proposto nella traduzione di Q. Principe, e nell’inedita, arricchita versione per pianoforte a 4 mani di D. Zanettovich – al Teatro Sociale di Bergamo nell'ambito delle prestigiose manifestazioni previste per l'inaugurazione, a 200 anni dalla prima Stagione.

Nell’ottobre 2007, con una conferenza introduttiva di Ornella Volta, il Duo ha presentato in anteprima mondiale, alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, la prima esecuzione assoluta della partitura Cinéma di Erik Satie, ricostituita a partire dai manoscritti originali del compositore e sincronizzata per la prima volta con il film Entr’acte di René Clair per il quale quest'opera era stata composta nel 1924; la serata è stata successivamente riproposta alla Cineteca Italiana di Milano, al Bergamo Film Meeting 2008, al Festival “Erik Satie” di Parigi  (maggio 2008), all’Umbria Film Festival e al Ravello Festival nella sezione Cinemusic, curata da Lina Wertmüller.

 

Prossimo appuntamento

Domenica 22 novembre 2009 ore 11

Gruppo femminile della Cappella Civica di Trieste

Musiche di Debussy, Poulenc, Satie, Ravel e De Falla

.........................................................................................................................................

Comune di Trieste/Assessorato alla cultura/Civico Museo Revoltella/Galleria d’arte moderna

Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

con il contributo di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Assessorato alla Cultura

Assessorato alle Attività Produttive

Provincia di Trieste                                                                                             

Fondazione de Claricini Dornpacher





Condividi

<< elenco appuntamenti >> versione stampabile


© 2009 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura