Museo Revoltella
<< elenco appuntamenti

Trieste [14 dicembre 2008, ore 11:00]
Torna in scena domenica la "Nuova Orchestra Ferruccio Busoni"


 

Comune di Trieste Assessorato alla Cultura  

Civico Museo Revoltella Galleria d’arte moderna

 

In collaborazione conNuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

 

Con il contributo di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Assessorato alle Attività Produttive

 

Provincia di Trieste                                                                                               

Fondazione de Claricini Dornpacher

 

MATTINATE MUSICALI INTERNAZIONALI

 

MUSEO REVOLTELLA

DOMENICA 14 dicembre ORE 11.00

                                                                       

“Tre concerti per Aldo Belli”

 

Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

Massimo Belli direttore

Jacopo Francini violoncello

 

 

Programma

Giuseppe Tartini :

Concerto in La Maggiore per violoncello e archi

Allegro – Laghetto – Allegro assai

 

 

Federico Bellini :                       

“Gli Spiriti non dimenticano” per archi

 dedicato alla Nuova Orchestra “Ferruccio Busoni”

 

 

Ermanno Wolf Ferrari :

Serenade per orchestra d’archi

Allegro – Andante – Scherzo (Presto) – Finale (Presto)

 

L’ ORCHESTRA DA CAMERA “FERRUCCIO BUSONI”, complesso storico fondato nel 1965 da Aldo Belli è stato uno dei primi del suo genere sorti nel dopoguerra e svolge attività artistica di livello da più di quarant’anni. Il 25 ottobre 2005 per festeggiare il 40° anniversario di attività artistica dell'orchestra, si è tenuto un concerto al Teatro Verdi di Trieste che ha avuto un grande successo di pubblico e di critica, con la partecipazione straordinaria del violinista Salvatore Accardo.

L’ orchestra si è posta all’attenzione del pubblico e della critica suonando in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Svizzera, Tunisia e Italia, con solisti d’eccezione, quali Domenico Nordio, Michael Flaksman, Lucio Degani, Federico Agostini, Massimo Gon, Friedemann Eichhorn, Peter Bannister, Markus Placci, Mauro Maur, Cristiano Rossi, Sandro De Palma ecc.

Da sempre attenta alla diffusione della musica contemporanea ha al suo attivo molte prime esecuzioni assolute di compositori quali: Nieder, Sofianopulo, Dott, Margola, Conti, Viozzi, Coral ecc.

 Nell’ottobre 2002 ha tenuto un concerto a Trieste per l’iniziativa Adriatico – Jonica, in occasione della visita del Presidente del Consiglio e dei ministri degli Esteri di vari paesi.

Recentemente si è esibita per i festeggiamenti del 700° anniversario della Cattedrale di San Giusto a Trieste, nel Duomo di Loreto e nel Duomo di Ascoli Piceno, per “Ascoli Piceno Festival”, per le Settimane Musicali di Lugano e ai Festival Internazionali di Hammamet e di El Jem.

Il 6 marzo 2004 ha tenuto un concerto a Vittorio Veneto col violinista Markus Placci, vincitore del 26° Concorso Nazionale di Vittorio Veneto, dove nel corso della serata è stato assegnato il “Premio Musicarchi 2004 alla Carriera” a Renato Zanettovich (importante riconoscimento assegnato in precedenza a Claudio Abbado, Riccardo Muti, Salvatore Accardo e Piero Farulli).

L’ensemble ha inciso un CD per la casa discografica Velut Luna con Domenico Nordio, e tre con l’etichetta Rainbow, l’ultimo dei quali contenente musiche di Franco Margola in prima registrazione mondiale.             www.orchestrabusoni.it

 

MASSIMO BELLI diplomato con il massimo dei voti e la lode, ha studiato violino e musica da camera con B. Polli, R. Zanettovich, P. Farulli, S. Accardo, H. Szeryng e il Trio di Trieste.

Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha debuttato sedicenne al Teatro Politeama Rossetti di Trieste per la Società dei Concerti; in seguito ha suonato da solista, nelle più importanti sale italiane (Teatro Verdi di Trieste, Teatro La Fenice di Venezia, Sala Bossi di Bologna, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Circolo della Stampa di Milano, Conservatorio di Torino, Teatro Litta di Milano, Castel Sant’Angelo a Roma, Festival di Todi, Estate Fiesolana, Sala dei Giganti a Padova, Aterforum di Ferrara ecc.) in tutta Europa, ex unione Sovietica, Turchia e Sud America.

Ha interpretato i principali concerti del repertorio violinistico accompagnato da importanti orchestre: Sinfonica del Conservatorio di Praga (Ciaikovskji), Angelicum di Milano (Beethoven), Teatro Verdi di Trieste (Bruch), Haydn Philarmonia (Mendelssohn), Orchestra da Camera di Salisburgo (Mozart) ecc. E’ stato primo violino di spalla dell’orchestra Giovanile Italiana, dall’Orchestra Busoni, della Haydn Philarmonia e primo violino e direttore dei Virtuosi dell’Ensemble di Venezia.

Ha registrato per radio e tv Italiana, Sovietica, Tedesca, Jugoslava, Brasiliana, Austriaca ecc. e inciso per Sipario Dischi, in prima mondiale musiche di Donizetti per Nuova Era e di Tartini  per la Tirreno Editoriale di Lugano.

Ha studiato direzione d’orchestra con Aldo Belli e Julian Kovatchev.

E’ professore di violino al Conservatorio di Trieste, al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, ai corsi estivi di Solighetto e recentemente è stato invitato per una Masterclass al Conservatorio Reale di Murcia (Spagna) e presso la Hoochschule di Mannheim.

 Nel 2008 è stato insignito del premio alla carriera “Piccola Orchestra Veneta”.

 

Jacopo Francini nato a Firenze nel 1968, ha iniziato lo studio del violoncello a dieci anni. Dopo aver studiato con il M° Franco Rossi  al Conservatorio "Luigi Cherubini"di Firenze, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio"B. Marcello" di Venezia sotto la guida del M° Adriano Vendramelli.

Ha partecipato a diversi corsi di perfezionamento con R. Filippini, P. Muller, Yo Yo Ma, K. Georgian, D. Geringas, M. Flaksman e per cinque anni alla Fondazione "R. Romanini" di Brescia con il M° Mario Brunello.

Vincitore di concorsi violoncellistici quali Vittorio Veneto, Chieti, Biella, ha svolto un'intensa attività cameristica che lo ha portato ad avere affermazioni e riconoscimenti in concorsi quali VittorioVeneto (Premio Speciale per Duo), Casale Monferrato, Pinerolo, Stresa, Bari, Trieste, Palmi, Busalla, ed ad avere una accoglienza entusiastica in associazioni concertistiche di prestigio come gli "Amici della Musica" di Firenze,per la quale ha tenuto un concerto nell'ambito del Festival"Settembre Musica".

Attualmente ricopre il ruolo di primo violoncello presso l'Orchestra della "Fondazione Teatro Verdi" di Trieste oltre ad aver collaborato nel medesimo ruolo con l'Orchestra Nazionale RAI, l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l'Orchestra Regionale Toscana, l'Orchestra Filarmonica Marchigiana, suonando con direttori quali Mehta, Bichkov, Muti, Chung, Sawallish, Bertini, Inbal, Aronovich, Fedosejev, Oren, Renzetti, Nelson, etc.

 

 

Nuova Orchestra da camera “Ferruccio Busoni”

 

 

Violini primi:     

Michele Lot, Nicola Mansutti, Francesca Bonomo, Michela Dapretto

 

Violini secondi: 

Giancarlo Nadai, Furio Belli, Corinna Canzian, Mia Kovacevic

 

Viole:                          

Giancarlo Di Vacri, Lucia Zigoni

 

Violoncelli:                   

Jacopo Francini, Cristina Nadal

 

Contrabbasso: 

Ilin Dime-Dimovski

 

Alla fine del concerto aperitivo offerto dalla Fondazione de Claricini Dornpacher

Prima e dopo il concerto (alle ore 10 e alle 12) visita guidata gratuita alla mostra “Federico Righi. Colori di una vita” a cura della dott. Serena Paganini

Il biglietto d’ingresso comprende il concerto e la visita al museo e alla mostra

  

PROSSIMO APPUNTAMENTO

 

21 DICEMBRE:

“Enoch Arden”

La poesia di Tennyson, la musica di Strauss,

in un’opera-simbolo del Romanticismo europeo

 

Melologo op. 38 (1897)

testo di Alfred Tennyson (traduzione di Quirino Principe),

musica di Richard Strauss (nuova versione per pianoforte a 4 mani di Daniele Zanettovich)

 

Trio Flûns

Quirino Principe voce recitante

Barbara Rizzi - Antonio Nimis pianoforte a quattro mani

 

concerto in collaborazione con:

Associazione Musicale Tarcentina

VII° Laboratorio Internazionale di Musica da Camera   "Il Canto del Cigno"

 

 

           




Condividi

<< elenco appuntamenti >> versione stampabile


© 2008 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura