Museo Revoltella
<< elenco appuntamenti

Trieste [14 luglio 2005, ore 21.00]
Revoltellla Estate 2005. Parole, suoni e visioni. ALTOPARLANTI
Terrazza

COMUNE DI TRIESTE ASSESSORATO CULTURA E SPORT CIVICO MUSEO REVOLTELLA GALLERIA D’ARTE MODERNA REVOLTELLA ESTATE 2005 PAROLE, SUONI E VISIONI ALTOPARLANTI giovedì 14 luglio Continua il ciclo di serate intitolato “Altoparlanti”, quattro prove d’autore per i quattro giovedì di luglio, in cui la scrittura si fa spartito e azione scenica. L’idea è di portare la letteratura al Museo Revoltella e farla agire, sentirla muoversi viva nei corpi degli autori, ricondurla alla sua originaria valenza seduttrice e affabulatoria, senza paura di alzare il tono né tanto meno di coniugare una bella terrazza estiva con la fruizione dell’arte. Giovedì 14 luglio, ore 21 Terrazza del museo (in caso di maltempo, sala auditorium) LELLO VOCE e MICHAEL GROSS, FAST BLOOD ñ Live Poetry “Rap declinati in lai, lamentazioni rutilanti, ragionari che non lasciano spazio alla riflessione. Invettive che vanno dritte al cuore della contemporaneità. Esilio della realtà e dalla realtà, di un guastafeste della poesia alta” con queste parole Aldo Nove descrive la performance di Voce. Gli spoken word, ovvero parole dette in musica, riprendono i principi più antichi dell’oralità e dell’interpretazione lirica, portandoli alle loro estreme conseguenze. Il poeta canta i suoi versi, li “esegue” accompagnato in questo caso, come nel cd che dà il titolo alla serata, da Michael Gross, ex tromba di Frank Zappa. Ingresso: intero € 7, ridotto € 4 ----------------------------------------------------------------------------------------- CIVICO MUSEO REVOLTELLA via Diaz, 27 - 34123 Trieste Tel. 040 675 4296-4350-4394 Fax 040 675 4137 www.museorevoltella.it revoltella@comune.trieste.it ”Gli spoken word, ovvero parole dette in musica, riprendono i principi più antichi dell'oralità e dell'interpretazione lirica, portandoli alle loro estreme conseguenze. Il poeta canta i suoi versi, li "esegue" accompagnato da complessi rock, oppure, come nel caso di Voce, da sofisticate partiture di tecno jazz (bellissimo il tappeto sonoro creato da Frank Nemola insieme a Paolo Fresu, Luigi Cinque, Luca SanzÚ e Michael Gross, ex tromba di Frank Zappa) Ö Sono tutte canzoni che vengono dalla poesia, dalla ricerca linguistica e non da quella musicale Ö. "Il poeta di domani, se vorrà sopravvivere - dice Lello Voce, in calce ai testi del cd -, dovrà trasfromarsi in Parasaurolophus, in dinosauro trombone... in Cyber-Parasaurolophus, provocando un mix di arcaico e ultra-tecnologico, di sciamanico e insieme cibernetico, di pre-orale e post-linguistico... ÖIl disco è composto da quattro "Lai", lamentazioni febbricitanti, rabbiose, stracciate dal furore della denuncia e della contestazione, quattro movimenti - Lento, Intenso, Caotico, Esperto - tenuti compatti dalla versificazione in una canzone civile lunga quaranta minuti” [Lello Voce e la musica: una poesia civile lunga 40 minuti nel CD di un poeta, di Mauro Covacich, Corriere della Sera, 2004] LELLO VOCE nota biografica Nato a Napoli nel 1957, vive e lavora a Treviso. Poeta, scrittore e performer, è stato tra i fondatori del Gruppo 93 e del semestrale letterario ´Baldusª. Ha pubblicato nel 1985 Singin' Napoli cantare (Ripostes ed.), nel 1992 (Musa!) (libro + audio cassetta, Mancosu ed.) e nel 1966 I segni i suoni le cose (libro + CD Audio, Manni ed.). Del 1999 è il suo primo romanzo Eroina (Transeuropa ed.). Il suo secondo testo di prosa, Cucarachas, interamente scritto in diretta Internet sul sito www.raisatzoom.it, è uscito nel 2002 per DeriveApprodi. Il suo volume di versi, Farfalle da combattimento, comprendente un CD Audio con sue letture e musiche di Paolo Fresu e Frank Nemola e illustrato da sei disegni di Silvio Merlino è stato pubblicato nella collana InVersi diretta da Aldo Nove, presso Bompiani (1999). Nel 2003 gli viene conferito il Premio Delfini di Poesia per L'esercizio della lingua (con disegni originali di Sandro Chia, Mazzoli editore). Sui testi di quest'ultima silloge, accoppiati alle musiche di Frank Nemola ha pubblicato il CD, Fast Blood, [MRF5 edizioni musicali, distribuito da SELF] a cui hanno collaborato anche i musicisti Paolo Fresu, Michael Gross, Luigi Cinque e Luca SanzÚ. Ha introdotto in Italia il Poetry Slam ed è stato il primo EmCee ad organizzare e a condurre un Poetry Slam internazionale con poeti di ben sette lingue diverse (Romapoesia, 2002, Big Torino 2002). Autore televisivo, performer, critico letterario, collabora con le pagine culturali di "Liberazione", "Rinascita", "L'Unità", "Il matti-no" (PD), con la redazione campana de "La Repubblica" e col mensile "Kult". Con Giacomo Verde ha curato il libro +VHS Solo Limoni dedicato ai fatti di Genova e insieme al team di Radio Sherwood ha realizzato Il buio su Piazza Alimonda, controinchiesta sull'assassinio di Carlo Giuliani. Sempre con Giacomo Verde è autore dell'opera di net art QWERTYU per il sito della rivista internazionale di architettura "Domus" Ha fatto parte della Cooperativa Theleme, con la quale ha realizzato molteplici mostre d'arte e progetti di comunicazione industriale e sul territorio, tra cui tre schede telefoniche della Telecom Italia dedicate alla poesia, una serie di "tazzine d'arte" di noti poeti che "Theleme" ha progettato per conto della Illy Caffé e una cartolina pubblicitaria di supporto al Progetto "Città e Prostituzione" sviluppato dal Comune di Mestre / Venezia. (Bio-bibliografia dettagliata dell’artista sul sito www.lellovoce.it) MICHAEL GROSS nota biografica Trombettista e compositore tedesco, compiuti gli studi classici a Saarbr¸cken e Karlsruhe (con Reinhold Friedrich), si è dedicato a ogni tipo di musica colta contemporanea. Ha collaborato col Klangforum Wien e l'Ensemble Modern, e ha sviluppato una serie di ricerche specifiche con compositori come Frank Zappa (con cui ha collaborato in ben 3 raccolte) e Heiner Goebbels, Gyˆrgy Ligeti e Mauricio Kagel. Sin dal 1995 si dedica all'improvvisazione jazz e collabora con varie pop band tedesche (per esempio gli "Swim two birds"), crea audio installazioni e composizioni di 'teatro-musica' ("Die Mutter", "Die heilige Johanna der Schlachthˆfe", entrambe per il Berliner Ensemble, direttore Claus Peymann). Nel 2001 con Mark Scheibe crea l'etichetta indipendente "acapulco records", nel 2003 viene effettuata la premiere di "HerrGross & das MutterOrchester" sempre presso il Berliner Ensemble (il CD apparirà nel 2004). Considerato uno dei trombettisti di punta della musica contemporanea internazionale, è apparso in più di 40 CD, collaborando con diversi gruppi e solisti. Come produttore ed arrangiatore ha pubblicato il CD "Ode an die Langeweile", un omaggio a Hanns Eisler. Michael Gross vive a Berlino. (www.herrgross.de)



Condividi

<< elenco appuntamenti >> versione stampabile


© 2005 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura