Museo Revoltella
<< elenco appuntamenti

Trieste [06 luglio 2005, ore 21.00]
Rosso di sera. Parole suoni e visioni al Museo Revoltella: Gaber-chic
Terrazza

IL TEATRO CANZONE DI ANNA MARIA CASTELLI ANNA MARIA CASTELLI in “GABER-CHIC” STORIA, POESIA E TEATRO DI UN UOMO SCOMODO, DI UN RAFFINATISSIMO CRITICO DEL COSTUME E DELLE SUE CANZONI Se esiste un repertorio artistico e musicale che attraversa criticamente la storia italiana recente e le “evoluzioni” del costume degli italiani, questo è il repertorio di Giorgio Gaber del quale, riteniamo, sia impossibile fare una cover. Tuttavia pensiamo sia utile, simpatico e importante “riparlarne” come si puÚ riparlare di fatti che appartengono politicamente e profondamente a tutti. L’emozione di uno spettacolo di Gaber era prodotta dalla somma di capacità teatrali, vocali e musicali impressionanti, dai contenuti critici dei testi e dalla tristezza di “una maschera” applaudita, ma scarsamente compresa. Noi crediamo che riparlarne possa e debba significare continuare a credere che la poesia, quando è autentica e spontaneamente offerta, sia cibo con cui nutrirsi e con cui nutrire figli e generazioni con qualcosa di diverso dai nostri terribili difetti. Con il titolo dello spettacolo “Gaber-chic” abbiamo voluto in parte giocare con il vero cognome di Giorgio Gaber, ma soprattutto abbiamo voluto considerare “chic” tutto il suo lavoro, dove per “chic” si intende il lavoro di una vita sempre condotto con il massimo di raffinatezza e di eleganza e senza mai sfiorare la volgarità oggi tanto comune. Con Ermanno Maria Signorelli (chitarra) e Sergio Cossu (elettronica) ñ ex Matia Bazar Testi originali di: ANDREA BORSELLI Regia di: ANDREA BORSELLI



Condividi

<< elenco appuntamenti >> versione stampabile


© 2005 Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura